Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

L'Egitto di Al Sisi

Data di trasmissione

Risultato scontato in Egitto: Al Sisi ha (ri)vinto le elezioni, con oltre il 90 per cento delle preferenze, vincendo contro il rivale-fantoccio Moussa Mustafa.

Analizziamo fronte interno ed esterno dell'Egitto con un nostro corrispondente.

Segnaliamo inoltre un articolo su come l'Italia collabora col regime di Al Sisi per il controllo delle frontiere.

Durata 42m 1s

Egitto: continuano torture e condanne a morte

Data di trasmissione

Con un compagno che conosce bene l'Egitto, avendoci anche vissuto, affrontiamo la spinosa questione dell'Egitto contemporaneo, dove la dittatura militare di Al Sisi continua a torturare e condannare a morte. 

Indaghiamo anche le mire espansionistiche dell'Egitto nell'area, cercando di capire cosa si agita tra il Mar Rosso e la penisola del Golfo.

Per gli aggiornamenti sull'Egitto vi consigliamo di seguire il blog Hurriya.

Durata 1h 14m 14s

Contro la repressione delle persone lgbt In Egitto

18/10 Solidarietà Frocia contro la repressione in Egitto

Il 18 ottobre facciamo qualcosa di concreto per LGBTQI d’Egitto, per Alaa e per tutt* le prigioniere/i politiche/i

In Egitto la repressione quotidiana continua ogni giorno più dura. Dalla fine del 2013 sono all’ordine del giorno le violazioni dei diritti umani da parte delle autorità militari del regime di Al Sisi.

Egitto: manifestazioni contro vendita isole Tiran e Sanafir

Un'altra settimana di mobilitazione in tutto l'Egitto, in particolare al Cairo e ad Alessadria. A scatenare la protesta la decisione del governo di Al Sisi di vendere due isole Tiran e Sanafir all'Arabia Saudita.
Tantissimi i giovani in piazza, più di 400 gli arresti. La repressione in Egitto è sempre più forte e sta colpendo tutti e tutte compresi giornalisti e giornaliste. Sentiamo la corrispondenza con una compagna

Il regime egiziano di Al Sisi usa armi italiane (e francesi)

Data di trasmissione
“Non siamo disposti ad accettare verità distorte e di comodo e se non ci sarà un cambio di marcia da parte degli inquirenti e delle autorità dell’Egitto, il governo potrà ricorrere a misure immediate e proporzionate”.
Durata 17m 37s