Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Feminism 2021. Fiera dell'editoria delle donne

Data di trasmissione

Domenica 7 marzo torna Feminism, la fiera dell'editoria delle donne alla sua quarta edizione,  in versione on line su facebook e youtube, sostenuta da Casa Internazionale delle Donne, Archivia, Legendaria e Sessismo e Razzismo (Ediesse), ne parliamo con Maria Palazzesi, una delle organizzatrici e Luisa Passerini, madrina con Dacia Maraini dell'edizione di quest'anno.

A questo link tutte le informazioni, il programma, i siti a cui collegarsi

Giorgio Bertani editore ribelle

Data di trasmissione

Incastonata nel contesto politico e culturale della Verona degli anni '60 e '70, la figura di Giorgio Bertani, militante rivoluzionario oltre che editore, viene accuratamente ricostruita nel libro curato da Marc Tibaldi per la milieu edizioni, di recente pubblicazione.

Insieme al libro, intitolato non a caso "Giorgio Bertani editore ribelle", è possibile visionare un interessante docu-film (Verona city lights) in cui, oltre a Bertani, compaiono altri protagonisti di quella stagione politica e culturale.

Ne parliamo con  il curatore del libro Marc Tibaldi

Di chi sono le grandi opere editoriali? Un appello per salvare un catalogo della UTET

Data di trasmissione

Dopo il fallimento della UTET, la più antica casa editrice italiana, il catalogo delle Grandi opere rischia di andare perduto o di finire nelle mani degli speculatori del settore.

Ne parliamo con Gianluca Cicinelli, promotore di un appello affinchè lo Stato ne acquisisca catalogo e magazzino.

L'appello è reperibile a questo indirizzo:

https://www.change.org/p/ministro-della-cultura-dario-franceschini-salviamo-il-catologo-utet-grandi-opere-appello-al-ministro-della-cultura

UE & copyright: colpirne 100 per non tassarne uno

Data di trasmissione

Il 26 marzo il parlamento europeo ha approvato la direttiva sul copyright di cui avevamo già parlato nel 2018. Rispetto alla proposta di legge fatta ormai quasi un anno fa ci sono state alcune modifiche che non cambiano la sostanza della legge: ad esempio è stata fatta una eccezione piuttosto esplicita per le enciclopedie online, rispondendo quindi alla protesta di Wikipedia.

La legge renderà il link con "snippet" oggetto di copyright: d'ora in poi, dunque, per mettere un link che abbia anche due righe di contenuto ci sarà bisogno di un accordo commerciale con il produttore. Anche se la legge mira sostanzialmente a Google News e altri grandi aggregatori di notizie, viene fatta distinzione solamente per soggetti di ricerca o non commerciali, o economicamente irrilevanti. Tutti gli altri ne saranno invece soggetti, e dovranno quindi evitare l'uso di snippet nel loro sito, se non vogliono dover pagare dei diritti agli editori.

Altro punto importante della legge è lo spostamento dell'onere di verifica del rispetto del copyright ai siti che ospitano contenuti prodotti dagli utenti: se fino ad oggi la responsabilità di questi era appunto solo degli utenti che li caricavano, viene ora richiesto alle piattaforme (grandi o piccole che siano) di controllare cosa gli utenti caricano ed eventualmente bloccarlo. Questo richiederà la creazione dei cosiddetti upload filter, ovvero software (anche piuttosto complessi) preposti a determinare se un dato contenuto è in violazione del copyright. Come si intuisce, questo compito è difficilissimo, e con ogni probabilità verrà attuato con un gran numero di falsi positivi.

Facciamo delle considerazioni sulla legge, e anche sulle mancanze che riscontriamo nell'opposizione che è stata fatta.

Chiude oggi il Salone del libro di Torino. Qualche considerazione sull'editoria

Data di trasmissione

Si chiude oggi il 30° Salone Internazionale del libro, nel capoluogo torinese. I giornali dichiarano la vittoria di Torino nel derby con Milano per l'egemonia nel campo dell'editoria. Ma cosa significa questo successo?

Ne parliamo con Cristiano Armati di Red Star Press, presente al Salone.

Nanni Balestrini ospite di Radio Onda Rossa

Data di trasmissione

Con l'uscita di "Come si agisce e altri procedimenti" (DeriveApprodi 2015), primo volume di un progetto editoriale che comprende l'intera produzione poetica di Nanni Balestrini, cogliamo l'occasione per fare due chiacchiere a ruota libera con l'autore, Nanni Balestrini.

Ospite nei nostri studi, Balestrini ha discusso con noi diversi temi: rapporto tra letteratura e politica, tecnologia, mercato editoriale, (contro)cultura, violenza.

Balestrini chiude questo nostro colloquio leggendo in diretta un suo componimento.

 

Durata: 52 minuti