Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Di Maio contestato dagli operai licenziati Fca e i lavoratori disoccupati

Corrispondenza con Mimmo che insieme agli altri licenziati politici FIAT-FCA, ai disoccupati autorganizzati “7 Novembre” e ai tanti solidali, lavoratori e lavoratrici, studenti hanno contestato Di Maio e questo governo anti-operaio e anti-immigrati in continuità con i precedenti esecutivi di centro-sinistra, centro-destra e tecnici.

Scioperi alla FIAT (Cassino - FR)

Data di trasmissione
2 anni ago

Con un compagno del SiCobas di Napoli parliamo dei recenti scioperi (di venerdì 30 giugno) negli stabilimenti del Sud Italia della Fiat: se a Cassino è riuscito meno, a Pomigliano, Nola e Melfi è andato meglio, registrando la solidarietà anche di operai di Termoli e Mirafiori. La giornata ha visto anche lo svolgersi di una manifestazione fuori dallo stabilimento di Cassino.

In queste settimane si cercherà di riannodare i fili per un coordinamento di operai conflittuali dai vari stabilimenti.

Sevel-Fiat (Val di Sangro), Fiat Pomigliano/Cassino

Data di trasmissione
2 anni 4 mesi ago

 

 

p { margin-bottom: 0.25cm; line-height: 120%; }

Corrispondenza con un lavoratore Slai Cobas dello stabilimento Sevel della Val di Sangro, a partire dall’episodio della scorsa settimana in cui un lavoratore, impossibilitato ad espletare le proprie funzioni fisiologiche, è stato costretto ad urinarsi addosso. Il sindacato, inoltre, ha condotto un’inchiesta sulle condizioni di lavoro in azienda e la percezione dei lavoratori; i risultati sono stati discussi ed analizzati con il lavoratore.

Diritto di satira? Non a Pomigliano

Manifestazione stamattina a Napoli in solidarietà con i cinque operai della FIAT licenziati dopo aver inscenato una manifestazione satirica per protestare contro l'ennesimo suicidio di una lavoratrice nello stabilimento di Pomigliano.

Il resoconto della giornata in attesa del pronunciamento del tribunale, atteso per il primo pomeriggio.

Operai di Pomigliano al Quirinale contro i licenziamenti e il reparto confino di Nola

Stamattina gli operai della Fiat di Pomigliano hanno manifestato al Quirinale e inviato una lettera al neo presidente della Repubblica per sottoporgli il caso del licenziamento ai danni di 5 operai, colpevoli di aver posto con forza diversi mesi fa la questione dei suicidi dei lavoratori e delle lavoratrici e lo scandalo dei reparti confino come quello di Nola. 

Fiat: fa più scandalo un manichino che il suicidio degli operai!

Oggi conferenza stampa e due ore di sciopero a Pomigliano per la reintegrazione dei cassintegrati e contro i licenziamenti di Marchionne, dopo le manifestazioni operaie delle scorse settimane in cui, per far emergere il dramma dei suicidi, si è inscenata l'impiccagione di un manichino con il volto dell'Ad Fiat.