Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

stella maris

Coordinamento Regionale Sanità

Data di trasmissione
Durata 1h 44m 1s

1) Verso l'assemblea regionale su salute e territori e contro l'inceneritore del 7/10 all'occupazione abitativa di via del Porto Fluviale. Una compagna del collettivo Baia del Collare presenta l'assemblea e il percorso dei movimenti per la salute dei territori nella nostra regione;

2) Una compagna dell'assemblea per la salute delle donne presenta l'avvio della campagna per l'abbassamento dell'età di accesso allo screening sul tumore al seno. Nel ricordare le iniziative in programma sul tema ci si è soffermati sulle pratiche, in primo luogo femministe, di autodiagnosi e conoscenza del proprio corpo;

3) Un intervento da Livorno sul progetto di costruzione del nuovo "ospedalino" cittadino che riduce servizi e scempia un parco cittadino;

4) Il collettivo antipsichiatrico A. Artaud ci agiorna sul processo per i maltrattamenti ai disabili nella struttura Stella Maris di Pisa;

5) Breve sguardo sulla NaDEF in materia sanitaria;

6) Corrispondenza sulla lotta delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi CUP, Recup e amministrativi delle ASL del Lazio contro il sistema degli appalti e per la stabilizzazione. In particolare appuntamento lunedì 9/10 ore 10 sotto la sede della Regione contro il nuovo bando di gara per gli appalti nella ASL RM3 che non applica la clausola sociale e conseguentemente predispone al licenziamento di chi da oltre 10 anni svolge il servizio.

Verità sugli abusi alla Stella maris! Assemblea e presidio al tribunale di Pisa

Data di trasmissione
Durata 15m 4s
Venerdì 29 settembre presso lo Spazio Antagonista NEWROZ di Pisa si tiene un'assemblea per parlare dei maltrattamenti contro persone disabili nella struttura di Montalto di Fauglia gestita dalla fondazione Stella Maris, in vista dell'ennesima udienza che si terrà presso il tribunale di Pisa martedì 3 ottobre davanti al quale è indetto alle ore 14 un presidio di solidarietà.
 
Si tratta del più grande processo in Italia per maltrattamenti a persone con disabilità seguito a un'indagine attivata dopo la denuncia dei genitori di un giovane ospite nel 2016. Il processo va avanti da anni molto lentamente, 12 gli imputati tra cui dottoresse, assistenti e il direttore generale che condannato in primo grado questa estate è stato assolto in appello.
Parallelo al processo principale va avanti un altro procedimento per la morte di un ragazzo, Mattia, deceduto per gli psicofarmaci che gli venivano somministrati; su questa storia al Newroz viene proiettato il documentario  “LA STORIA DI MATTIA"  di Maria Elena Scandaliato (è possibile vedere il film anche su Raiplay). .

 

Ne parliamo con un compagno del Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud

 

Verità sugli abusi alla Stella Maris! Presidio in solidarietà con le vittime

Data di trasmissione
Durata 13m 57s

Il 20 giugno 2023 alle ore 14 ci sarà un nuovo presidio davanti al Tribunale di Pisa, in Piazza della Repubblica, dove si terrà l'udienza per i maltrattamenti avvenuti nella struttura di Montalto di Fauglia gestita dalla Fondazione STELLA MARIS. In questa ulteriore udienza dovrebbero venire sentiti gli imputati, se non ci sarà l’ennesimo rinvio funzionale evidentemente al raggiungimento della prescrizione.

Nell’estate del 2016, in seguito alla denuncia dei genitori di un giovane ospite, la struttura è stata posta sotto controllo con l’installazione di microcamere e, dopo tre mesi di intercettazioni, la Procura di Pisa, avendo prove evidenti (segnalate anche da alcune lettere anonime di dipendenti che denunciavano abusi e insabbiamenti di prove), ha configurato l’ipotesi di reato per maltrattamenti.

Il processo per maltrattamenti sta andando avanti da più di 5 anni con estrema lentezza: le udienze sono troppo diradate se si considera l’elevatissimo numero di persone invitate a testimoniare. Si tratta, infatti, del più grande processo sulla disabilità in Italia che nel periodo della pandemia (caso unico nella storia della giustizia pisana) è stato ospitato nel Palazzo dei Congressi di Pisa. Tra le numerosissime parti civili si segnala la presenza di tre associazioni: ANMIC (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili) AGOSM (Associazione Genitori Ospiti Montalto) e Telefono Viola di Roma.