Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Normalità e follia nell'infanzia e nell'adolescenza

Mettiamo in gioco i nostri corpi

Data di trasmissione

"FURIOSE/I/U".... Da Napoli, al policlinico, dalle scuole ai quartieri.. mettiamo in gioco i nostri corpi per riprenderci, vita, spazi, diritti, desideri. Distruggiamo le loro gabbie e facciamo pulizia delle loro ipocrisie riscoprendo dignità, unanizzazione, collettività e rispetto non rendendoci complici della loro "normalità".

Sempre più furios@

Data di trasmissione
Durata 50m 35s

La elezione di personaggiacci fascisti  al senato e alla Camera, l'aria che vorrebbero farci respirare, le falsità e bugie condite da una realtà non più sostenibile e dal voler spacciare come "conquista" una donna al potere... Ci chiama tuttu in piazza a mettere in gioco i nostri corpi e le nostre menti per riprenderci e conquistarci tutto ciò che è vita. Dal corteo di venerdì all'università per non permettere che un convegno in un luogo del sapere veicolasse steriotopi, disuguaglianze, condizionamenti nel parlare di libere scelte, sessualità, aborto, autodeterminazione; alle costanti mobilitazione delle donne e di tuttu gli iraniani contro gli assassini, la dittatura, la non vita imposta; alle passeggiate notturne in tanti quartieri di Roma contro femminicidi, trans*cidi e ogni forma di violenza; alle altre decine di scadenze di piazza, mobilitazioni, occupazioni.. Tutto ci dice che la nostra rabbia ribolle e che saremo energie di trasformazione reale senza mistificazioni e imposizioni per lottare contro sessismo, genere, classe, razza. Dobbiamo continuare a condividere idee ed agiti (giovedì 20 ore 19 e 30 ad Esc assemblea romana di Non una di meno).

Sorellanza e intersezionalità

Data di trasmissione
Durata 56m 14s

Partendo dai femminicidi e assassini attuati dalla dittatura iraniana che crede di soffocare con le armi e la polizia la lotta che, potenziata dalle donne, si sta diffondendo in tutto il mondo per  libertà e autodeterminazione, alle nostre lotte e piazze da riempire di rabbia e voglia di trasformazione dal 28 settembre giornata mondiale per il diritto all'aborto (ore 17 e 30 Piazza esquilino), alla lettura di alcuni brani del "Il femminismo è per tutti" per ribadire il dover e voler essere antisessiste per combattere ed annientare differenze di genere, di classe e di razza.

Resoconto del terzo congresso nazionale salute

Data di trasmissione

Alla luce  del terzo congresso nazionale per la salute, nelle ultime tre trasmissioni abbiamo presentato alcune riflessioni/interventi che ci sono stati nei tre congressi. In questa puntata riportiamo quello del Coordinamento Regionale Sanità dal titolo: "Sanità sussidiaria: la foglia di fico del 'sistema'"?. E' del Comitato di lotta Viterbo.

Risignificare la parola Cura

Data di trasmissione
Durata 1h 0m

Risignificare per riprenderci la parola Cura che da utilizzo delle donne, delle badanti, delle operatrici della salute e della scuola in sostituzione del welfar sociale annientato, deve diventare una cura universale, promiscua, rabbiosa e collettiva delle persone, della natura, delle nostre misere condizioni di non vita. Appuntamenti di lotta della settimana: dallo sciopero femminista e transfemminista e la manifestazione dell'8 Marzo alla mobilitazione per la salute/benessere territoriale sotto la RM 2.

Immaginare ed agire una società della cura femminista

Data di trasmissione
Durata 1h 0m 42s

Normale follia per immaginare ed agire una società della cura femminista e trasfemminista che rompa ogni violenza, steriotipo, binarismo, ruolo, imposizione, diseguaglianze. Tutti gli strumenti e le scadenze di avvicinamento allo sciopero dell'8 marzo (salute/benessere, scuola, lavoro e non lavoro) contro la produzione e la riproduzione e letture da il manifesto della cura del The care collettive e da Bruciamo la paura del collettivo LATSTESIS.