Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Ponte sullo Stretto: promesse e retoriche renziane. 2 ottobre: NoMuos a Niscemi

Data di trasmissione

Nuove promesse targate Matteo Renzi: le ultime dichiarazioni del premier parlano della ripresa degli ormai storici lavori sullo stretto di Messina. Ma cosa c'è dietro le promesse e le retoriche del Ponte sullo Stretto?

La Sicilia rappresenta da sempre un laboratorio per speculazioni e tentativi di grandi opere (si pensi al Muos).

Intanto ci avviciniamo alla mobilitazione nazionale prevista per il 2 ottobre (ore 15) nella sughereta di Niscemi per ribadire ancora una volta il NO al Muos.

Ne abbiamo parlato con un compagno del Centro Sociale Anomalia di Palermo.

Una piazza di lotte e dignità contro il sistema delle grandi opere

Data di trasmissione

L'arresto di Incalza e le dimissioni di Lupi, se poco aggiungono a quanto i movimenti sociali sostenevano da tempo, ovvero che il principio guida delle grandi opere è quello di servire gli interessi di potenti cordate politico-imprenditoriali, senza alcuna utilità ma anzi a danno della collettività, valgono comunque a chiarificare tali temi a livello di opinione pubblica.  Sabato 28 marzo i movimenti per il diritto all'abitare invitano a partecipare ad una piazza della dignità popolare contro il sistema delle grandi opere. Appuntamento a Porta Pia ore 16.

No MOUS tour anche a Roma in vista della manifestazione del 30 marzo

Data di trasmissione
Durata 21m 17s

Mentre continuano e si allargano le presenze al presidio permanente alla base di Ulmo a Niscemi, gli attivisti del comitato No MOUS girano l'Italia per far conoscere la loro lotta e promuovere la manifestazione del 30 marzo. Oggi saranno alla facoltà di fisica (università La Sapienza), domani al Loa Acrobax ad una iniziativa che inizierà alle 18.

 

durata 21.17

Verso l'11 aprile Notav a Roma

Data di trasmissione
Durata 13m 4s

Una serie di iniziative si stanno svolgendo in questi giorni a Roma in vista della giornata dell'11 aprile, quando si svolgeranno presidi in molte città italiane in appoggio alla mobilitazione della Val Susa contro la procedura di acquisizione dei terreni del cantiere dove vorrebbero far iniziare i lavori di apertura del tunnel geognostico della Maddalena. La lotta Notav a Roma si sposa con il percorso di autorganizzazione contro l'inceneritore e la discarica di Albano, una battaglia che si riaccende dopo il pronunciamento favorevole a Cerroni del Consiglio di Stato. L'appuntamento romano è alle 17 a piazzale Tiburtino.

Val di Susa: pronte le iniziative estive per rilanciare la lotta!

Data di trasmissione
Durata 28m 35s

Il movimento contro l'Alta Velocità risponde con forza alle accuse dei mass-media, rivendicando il diritto all'autodifesa delle persone e del territorio, e rilancia la mobilitazione: verso al secondà metà di luglio è prevista l'organizzazione di un campeggio di lotta nei pressi della zona militarizzata. Stasera grande assemblea dei comitati NoTav.

Doppia corrispondenza: Val di Susa e Cariche a Montecitorio

Data di trasmissione
Durata 15m 9s

In Val di Susa continua il presidio dei NoTav, in attesa della scadenza della proroga relativa alla concessione dei fondi europei per la realizzazione dell'inutile grande opera. La corrsipondenza è interrotta dalla telefonata arrivata dalla piazza Montecitorio, dove la polizia stava caricando la manifestazione di assedio al Parlamento organizzata dai precari della scuola nelle giornate dell' "indignazione precaria".

Radio Vaticana, Meeting Grandi Opere (Napoli), news acqua e rifiuti

Data di trasmissione
Durata 58m 11s

 

Trasmissione del 18 Feb 2011

 

Corrispondenza con i comitati che si battono contro l' inquinamento da radiazione elettromagnetica provocato dalle antenne radio di Radio Vaticana in vista di un presidio che si terrà la prossima settimana.

 

Aggiornamenti sulla questione acqua all' arsenico e rifiuti nella zona di Albano Laziale (Cerroni).

 

Corrispondenza con un compagno dei comitati napoletani che stanno organizzando un workshop di 2 giorni, il 26 e 27 febbraio, sulle grandi opere. Coinvolti molti comitati dai No Tav, No Expo Milano, i comitati contro discariche e inceneritori nel Lazio e in Campania, i comitati per la ricostruzione de L'Aquila.