Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Mariasilvia Spolato, pioniera del lesbismo politico

Data di trasmissione

Mariaslvia Spolato (25 giugno 1935 - 31 Ottobre 2018) è stata la prima lesbica visibile in Italia, la prima militante a essere scesa in una piazza in occasione dell'8 marzo 1972 manifestando apertamente per la liberazione omosessuale. In questo redazionale ne approfondiamo la figura.

Mariaslvia Spolato, "I movimenti omosessuali di liberazione", Samonà e Savelli, 1972

Per leggere i numeri on line della rivista Fuori! consulta:

http://www.wikipink.org/index.php/Fuori!_(rivista)

In ricordo di Luki Massa

Nella notte tra lunedi 5 e martedi 6 settembre, ci ha lasciato Luki Massa, compagna lesbica, femminista, separatista. Giovanissima è tra le fondatrici del Gruppo lesbico separatista Il Tiaso di Bologna, (tra i primi in Italia, nasce nel 1979), da allora rimane sempre una lesbica politica attiva in molti percorsi. Nel 1983 è tra le organizzatrici del Convegno lesbico nazionale che si svolge a Bologna, fonda poi con altre un altro collettivo a metà anni Ottanta, "Lei Lesbica".

Durata 28m 33s

Presentazione del libro "La Fabbrica dell'Orgoglio" di Massimo Prearo

Data di trasmissione
3 anni 4 mesi ago

Movimento non si nasce, lo si diventa. La fabbrica dell’orgoglio propone una lettura della svolta riformista del movimento di liberazione omosessuale, per comprendere una sequenza cruciale della storia dei movimenti LGBT.

Omonazionalismo nel Bel Paese?

Data di trasmissione
3 anni 9 mesi ago

Chiacchierata con Gianmaria Colpani, autore dell'articolo "Omonazionalismo nel Bel Paese?". Partendo dalle analisi di scuola americana (Puar) sull'omonazionalismo cerchiamo di capire come estendere il ragionamento alle specificità italiane. Puo' un paese che non prevede alcuna forma di riconoscimento di diritti alle soggettività LGBTIQ, essere iscritto nelle forme discorsive e di potere dell'omonazionalismo? E se si in che modo agiscono queste retoriche?

Profondo Rosa trasmissione del 12/11/2015

Data di trasmissione
3 anni 10 mesi ago

Comincia un nuovo ciclo di Profondo Rosa. Parleremo del libro "Le politiche dell'orgoglio" con il curatore Massimo Prearo,
http://www.edizioniets.com/scheda.asp?n=9788846743077
nelle puntate successive, seguendo alcuni saggi pubblicati sul libro parleremo di Omonazionalismo e omonormatività, Intersezionalità, Patologizzazione e depatologizzazione della transessualità, intersessualità.

Soggettività lgbtiq /capitale / produzione_6

Data di trasmissione
5 anni 5 mesi ago

Sesta puntata del nuovo ciclo di trasmissioni dedicato ad indagare i nessi tra soggettività lgbtqi, cioè le soggettività che si sottraggono alla norma eterosessuale, capitale e produzione.

Chiacchierata in studio sui tema della biopolitica, della femminilizzazione della produzione e sulla sua generalizzazione, sul lavoro materiale e immateriale, sul lavoro sessuale e sullo sfruttamento dei corpi.

Durata 41m 49s

Appunti di viaggio - Presentazione del nuovo ciclo di trasmissioni

Data di trasmissione
7 anni 11 mesi ago
"Quella che i borghesi - nel loro accecamento ideologico - chiamano natura, non e' che la cicatrice di una mutilazione sociale [...] Cio' che nella civilta' appare come natura e', in realta', agli antipodi della natura: e' la pura e semplice oggettivazione.
Durata 43m 7s

Fuori e dentro le democrazie sessuali: Autodeterminazione e Liberazione

Data di trasmissione

Presentazione del convegno ''Fuori e dentro le democrazie sessuali'' che si terrà a Roma il 28 e 29 maggio 2011.

http://www.facciamobreccia.org/content/view/510/102/

Insieme ad alcune compagne del martedi autogestito da femministe e lesbiche, del CLR e di Silenzio Assordante, si discute del tavolo su ''Autodeterminazione Liberazione''.

Presentazione del convegno ''Fuori e dentro le democrazie sessuali'' a cura di Facciamo Breccia

Data di trasmissione

Presentazione del convegno ''Fuori e dentro le democrazie sessuali''

Roma 28-29 Maggio 2011@Sala Pintor, Viale dello scalo di S.Lorenzo, 67 Roma

 

Il convegno intende dare voce alle politiche lesbiche, gay, trans, intersessuali, queer e femministe che si confrontano criticamente con il tentativo neoliberista di assimilare le istanze relative a genere e sessualità in chiave razzista e neocolonialista.