Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

E’ in corso lo sgombero dell’ex dogana di Claviere

Data di trasmissione

È in corso dalle prime ore della mattina lo sgombero dellex dogana di Claviere, in Alta Val di Susa.

Stamattina alle 6 i/le/u compagn si sono svegliat con i colpi di carabinieri, polizia e pompieri che distruggevano le barricate.
Al momento è in corso una identificazione per occupazione aggravata.

Le persone di passaggio che si trovavano all'infopoint sono state allontanate dalla croce rossa e dalla polizia per identificarle e portarle verso centri istituzionali tra Torino e Bardonecchia .

Cercano così di annullare la solidarietà spontanea e diretta su questa frontiera infame.
La compagna ci dice che è possibile raggiungerli dopo l'ultimo tunnel al primo parcheggio del paese.
La polizia cerca di bloccare l’accesso al paese dalla rotonda. Il tunnel verso la Francia invece è libero. Si riesce comunque a passare, o si può lasciare le macchine e proseguire a piedi.
 

Sgomberato lo spazio transfemminista autogestito pisano la Limonaia. Ne parliamo con una compagna.

Data di trasmissione

Ieri mattina poliziotti e blindati hanno sgomberato lo spazio transfemminista autogestito pisano la Limonaia - Zona rosa, sede dell’esperienza di Obiezione Respinta oltre che di iniziative di mutuo aiuto per contrastare l’emergenza Covid-19. Un atto vigliacco, violento e insensato di cui parliamo con una compagna di Pisa.

 

Presidio a Montecitorio contro sgomberi e decreto sicurezza bis

Data di trasmissione

Oggi 15 luglio 2019 dalle ore 16 presidio in piazza Montecitorio indetto dalla rete Restiamo umani contro il decreto Sicurezza Bis a cui si aggiunta la protesta dei movimenti per il diritto all'abitare dopo il brutale sgombero di questa mattina dell'occupazione abitativa di via cardinal Capranica.

Il presidio contro il decreto sicurezza bis si riconvoca davanti a Montecitorio per lunedì prossimo, nel frattempo domani mattina dalle ore 9 presidio a piazzale Clodio dove vengono processati per direttissima tre compagni arrestati in seguito allo sgombero di via cardinal Capranica.

Sgomberato stabile a San Ferdinando

Data di trasmissione

Questa mattina le forze dell'ordine hanno sgomberato un'ex fabbrica vicino alla tendopoli di San Ferdinando (RC) dove vivevano molte persone. Solidali e alcuni occupanti al momento della prima corrispondenza realizzata si trovavano in commissariato.

La seconda corrispondenza racconta tutta la mattinata e tira le fila della situazione.

Nella foto una protesta dei braccianti di questa estate

Desenzano (Brescia): dopo lo sgombero di Zanzanù

Data di trasmissione

A Desenzano (provincia di Brescia) è stato sgomberato il Cso Zanzanù. Dopo lo sgombero brutale delle forze dell'ordine a cui sono seguite 6 denunce ai danni degli occupanti, la città ha risposto con una manifestazione pubblica sabato 6 febbraio. Qui la cronaca della manifestazione contro lo sgombero dello Zanzanù.
 

 

Ascoltiamo Alessandro del Cso Zanzanù.

 

Torino: sgombero della Verdi 15

Data di trasmissione
Durata 3m 28s

Questa mattina all'alba le forze dell'ordine si sono presentate alla residenza occupata Verdi,, a Torino. Hanno sfondanto il portone e iniziato lo sgombero dello stabile.
La verdi 3.0 era stata occupata un anno fa, dopo un altro violento sgombero dellla prima occupazione, la residenza Verdi, nella strada omonima della città. Un percorso che aveva visto la partecipazione di moloti studenti universitari, che attraverso l'occupazione si erano riappropriati del diritto allo studio, negato loro dai continui tagli della giunta regionale. Dopo il primo sgombero, gli studenti non si persero d'animo ed anzi con lo slogan "Uno sgombero non ci ferma, ci moltiplica!"  occuparono ben due palazzine in risposta tra cui la verdi 3.0 oggi messa sotto sgombero- Sono una ventina le persone fermate a seguito dello sgombero, tra cui anche diversi ragazzi pakistani che abitavano nello stabile.
Alle 13.30 gli occupanyi e le occupanti hanno indetto una conferenza stampa, gli studenti e le studentesse portai in questura la mattina sono stati rilasciati con denuncia a piede libero,  mentre per due di loro, Pablo e Paul, è stato confermato l'arresto.
Per questa sera, alle ore 20.30 è stata indetta una manifestazione di solidarietà con le  e gli occupanti.

Brutto risveglio stamattina al L38

Data di trasmissione

Brutto risveglio stamattina per gli occupanti del V ponte, il  L38: non agenti in tenuta antisommosa ma lavoratori dell'acea scortati da polizia e carabinieri, si sono presentati per staccare la corrente con l'accusa di furto di energia elettrica nei confronti degli occupanti.

Due famiglie di migranti sono state portate in questura per identificazioni.

 

 

Durata: 6'11''