Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Xylella, decreto Centinaio incostituzionale

Data di trasmissione

Il professore di Diritto Costituzionale presso l'Università del Salento Nicola Grasso ci illustra come il decreto Centinaio, il quale proclama l'emergenza Xylella in Puglia, sia anticostituzionale e vada a collidere con gli articoli della Costituzione che salvaguardano il paesaggio italiano. Gli ulivi millenari sono le nostre cattedrali e non vanno toccati, soprattutto se abbiamo capito che la Xylella non è l'unica causa del disseccamento e soprattutto perchè lo sradicamento degli ulivi e l'uso di neonicotinoidi non risolveranno mai il problema. Già verso il 2008 c'erano progetti di colture intensive da sostituire agli ulivi pugliesi, ma tali progetti erano impossibili da realizzare proprio grazie alla nostra costituzione. Oggi il decreto Centinaio crea un gravissimo precedente che potrebbe distruggere non solo gli ulivi millenari di Puglia!! Attenzione alla mafia e alle agromafie!

Xylella, cavallo di Troia di multinazionali e politici

Data di trasmissione

Grazie all'agricoltore salentino Ivano Gioffreda oggi diamo un'ulteriore occhiata chiarificatrice di quanto l'affair Xylella altri non sia se non un cavallo di Troia all'interno del quale si nascondono i soliti noti: multinazionali, politici corrotti e associazioni di categoria che mirano a ingenti finanziamenti comunitari. Ivano Gioffreda ci spiega invece quanto sia possibile curare gli alberi che hanno il batterio della Xylella, presente in oltre 400 specie vegetali!! Ma noi smascheriamo e diffondiamo come il progetto sia chiaro: desertificare la Puglia in favore di colture intensive e superintensive già sperimentate come fallimentari (vedi Andalucia) e continuiamo una strenua lotta informativa.

www.popolodegliulivi.it

Cyber bullismo, lo schermo inibisce le emozioni

Data di trasmissione

La puntata odierna prosegue col libro di Federico Tonioni , Cyber bullismo - Come aiutare le vittime e i persecutori. Ci soffermiamo su come gli adolescenti sentano la normale necessità di essere parte di un insieme, ma come le loro relazioni di oggi siano caratterizzate da iperattività essenzialmente in ambito virtuale, di come lo schermo sia una sicura barriera che garantisce una distanza di sicurezza che ovviamente cancella la comunicazione emotiva. Il rispecchiamento emotivo, essenziale per la costruzione di una sana personalità, diminuisce sensibilmente e i genitori spesso non capiscono quando i bambini hanno bisogno di sentirsi pensati e guardati.

Lo schermo digitale è spesso il referente principale degli sguardi dei bambini, a volte più degli sguardi dei familiari.

Oggi abbiamo ascoltato brani di Roy Paci & Aretuska, Quarta Aumentata, Gabriella Ferri, Triace, Tete de Bois, Teresa De Sio, Kalascima, Sezen Aksu, Linton Kwesi Johnson, Trilok Gurtu

Sottofondi di Renè Aubry con Signs

A risentirci presto!!

Saluti e libertà a tutt@.

www.tarantularubra.it

www.wearethechildren.it

https://www.ondarossa.info/trx/tarantula%20rubra

Xylella, pesanti ingerenze di associazioni di categoria nelle indagini della magistratura

Data di trasmissione

La Prof. ssa Margherita Ciervo, docente di Geografia Economica e Politica presso l'Università di Foggia, ci spiega come gli erbicidi potrebbero avere un serio collegamento con il processo di disseccamento degli ulivi, guarda caso molto grave nel basso Salento, dove si sonlo adoperate quantità spropositate di fitofarmaci già negli anni '70. Si fa inoltre cenno alla recente  condanna della Bayer /Monsanto, all'aumento dei tumori in Salento e al progetto Geneo.

Si discute anche della "geografia del potere" e di come associazioni di categoria come Coldiretti e Confragricoltura cerchino si interferire con inchieste e indagini: una per tutti, la richiesta del presidente di Coldiretti a Emiliano in qualità di ex magistrato di intervenire presso le procure di Bari e di Lecce che indagano su vicende inerenti ulivi e funzionari.

Scienza e Movimenti, intervista al Prof. Cerroni

Data di trasmissione

Il prof. Andrea Cerroni, Sociologo della Conoscenza e docente presso l'Università Bicocca di Milano, ci rilascia una interessante intervista che mira a fare il punto circa la scienza, il rapporto di questa coi movimenti (a tale proposito, quelli che vogliono tutelare la salvaguardia del territorio, vedi Xylella), al democrazia. Del perchè a volte si trascurano indagini importanti che vengono anche sottolineate dai movimenti che di rimando vengono chiamati "antiscientisti" o "negazionisti". La figura dello scienziato come Civil Servant, fronteggiando il riduzionismo che favorisce senz'altro il neoliberismo e le scellerate politiche di oggi.

 

 

 

 

NoTap: no ai soldi (dimezzati) di Conte!

Data di trasmissione

Gainluca Maggiore ci racconta di come il premier Conte abbia offerto 30 milione di compensazione per i danni Tap al territorio salentino (precedentemente erano stati offerti 55 milioni), di come il sindaco Potì abbia ribadito il suo NO ( e di come Conte voglia "agire" da solo...). Ci aggiorna su come l'affare Tap sarà assolutamente antieconomico e di come non potrà mai essere realizzato in tempo,e che si riveleranno i malaffari dei politici coinvolti in questa devastazione territoriale che insiste sui fossili.

Cyberbullismo. L'attenzione dei genitori

Data di trasmissione

La puntata odierna propone un primo sguardo al libro di Federico Tonioni , Cyber bullismo - Come aiutare le vittime e i persecutori. Il professore ci parla di come sia difficile  per i genitori prestare la dovuta l'attenzione ai figli nati nell'era digitale, di come la comunicazione digitale sia essenzialmente una comunicazione per immagini, fattore estremamente importante per l'adolescenza. E si accenna a come le emozioni subiscano rilevanti condizionamenti (si diventa facilmente più aggressivi sentendosi protetti dall'anonimato). 

Inevitabilmente i "nativi digitali" hanno modalità relazionali differenti, spesso caratterizzate da compulsività, così come sono differenti le capacità di coordinazione visuo-motoria, di concentrazione e di memoria.

Oggi abbiamo ascoltato brani di Sud Sound System, Elena Ledda e le Balentes, Piero Brega, James Senese, Kunsertu, Mario Ancora & Tarantula Rubra Ensemble, Mimmo Epifani, Hedningarna, Varttina, Linas Rimsa & Arinushka

Sottofondi di Emanuele Coluccia con Birthplace

A risentirci presto!!

Saluti e libertà a tutt@.

www.tarantularubra.it

www.wearethechildren.it

https://www.ondarossa.info/trx/tarantula%20rubra

Clima e Xylella. Intervista a Massimo Blonda

Data di trasmissione

Intervistiamo il dott. Massimo Blonda, biologo ricercatore del CNR di Bari, il quale ci parla di cambiamenti climatici, di possibili scenari, ipotesi di atteggiamenti da parte di noi abitanti del pianeta. Greta, dubbi, possibilità? La Xylella cavallo di  battaglia di politici, industrie chimiche e scienziati che azzardano ipotesi assolutamente non validate, ma soprattutto non danno corso a ricerche e indagini scientifiche utili a capire cos'altro c'è dietro gli essiccamenti. E se domani volessero sostituire gli ulivi secolari con colture intensive che seccherebbero proprio per quelle cause che oggi non si vogliono andare a ricercare? (sapendo che gli ulivi NON muoiono di Xylella).

Il rito dei serpari di Cocullo

Data di trasmissione

Riapriamo il libro di Lia Giancristofaro edito da Patron, Cocullo, un percorso italiano di salvaguardia urgente. Oggi vediamo nel dettaglio come il serpente sia un animale magico sebbene intriso di negatività, e come e perchè Malta, ma anche Cocullo e altre località italiane, diano protezione agli abitanti e ai pellegrini dai morsi di vari animali velenosi, di come diano sollievo a diverse patologie.

Oggi abbiamo ascoltato brani di  Mauro Pagani, Nuova Agricola Associazione, Auli Kokko, Cantodiscanto + Faisal Taher, Banda Adriatica, Girodibanda, Makola Mambo, Youssou 'n Dur, Miriam Makeba + Dizzy Gillespie.

Sottofondi di Paolo Vivaldi con Le donne, i cavallier, l'arme, gli amori

A risentirci presto!!

Saluti e libertà a tutt@.

www.tarantularubra.it

www.wearethechildren.it

https://www.ondarossa.info/trx/tarantula%20rubra

Termine "Razza" fuori dalla Costituzione

Data di trasmissione

L'Antropologa Culturale Annamaria Rivera ribadisce il pensiero già espresso nei suoi testi, cioè il razzismo come "circolo vizioso", di come ci sia un rapporto dialettico fra il razzismo istituzionale e quello popolare, motivo per cui oggi si siano risvegliati sentimenti già presenti nella nostra cultura, legittimati e incoraggiati da questo governo.

Annamaria Rivera ci parla di socializzazione del rancore, cioè quello alimentato quotidianamente da una sofferta condizione socio economica che induce a cercare un capro espiatorio. Da tanto tempo si parlava di eliminare il concetto di "RAZZA" dalla Costituzione italiana, ed oggi, Antropologi Biologi e Antropologi Culturali hanno unito i loro intenti affinchè si proceda in tal senso.