Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Manda i tuoi materiali per la prossima scarceranda

Dalla censura alle statistiche farlocche, passando per la discriminazione

Data di trasmissione
2 mesi ago

Apriamo con due episodi di censura: il primo riguarda la censura di servizi legati anche alle VPN sui treni ad alta velocità di Italo; il secondo riguarda il progetto Gutenberg, un sito dove è possibile - in maniera del tutto legale - scaricare libri privi di copyright.

Trump contro Twitter: peccato non possano perdere entrambi

Data di trasmissione
2 mesi 1 settimana ago

Twitter considera alcuni tweet fatti da Trump come delle fake news o delle esaltazioni della violenza; Trump si arrabbia e promette vendetta. Cerchiamo di inserire questa bagarre nella cornice del passaggio delle piattaforme di social network ad un ruolo sempre più attivo: filtri sui contenuti, contestualizzazione, pagine esplicative... questi strumenti servono a creare un ambiente "moralizzato" secondo l'etica della piattaforma.

Durata 2h 15m 47s

Social network e comunicazione: si miagola nel buio

Data di trasmissione

A partire dagli episodi di oscuramento su Facebook di pagine che diffondevano informazioni sull'aggressione Turca al Kurdistan, allarghiamo il dibattito - anche con molti interventi telefonici - per parlare delle modalità della comunicazione online e offline.

Cyberbullismo, vittime e persecutori, stesse necessità

Data di trasmissione
1 anno 3 mesi ago

Il libro di Federico TonioniCyber bullismo - Come aiutare le vittime e i persecutori si sofferma sui social network come possibilità di esprimere la propria identità digitale e come i giochi on line siano per gli adolescenti funzionali alla gestione dell'aggressività, oltre che luogo spesso preferito per le relazioni sociali. Cyberbullismo e sue conseguenze sono correlate al tema della visibilità per chi, come vittima e persecutore, vive drammaticamente la propria immagine.

I social network e noi

Data di trasmissione
1 anno 3 mesi ago

Intervistiamo Letizia Oddo, autrice di "L'inconscio tra reale e virtuale", e parliamo con lei del rapporto che sviluppiamo con Internet: se è vero che i siti commerciali cercano di stimolarci per ottenere reazioni a loro vantaggiose, non possiamo ridurci a pensare di essere così deterministici. Di questi argomenti continueremo a parlare l'11 maggio a cento celle aperte per la presentazione del libro, sempre con l'autrice.

A seguire, un po' di chicche sul meraviglioso mondo delle corporation del web.

Durata 1h 4m 47s

I feed: c'era una volta l'informazione distribuita sul web

Data di trasmissione
1 anno 6 mesi ago

Puntata dedicata ai "web feed": quella tecnologia che permette - in modo completamente decentralizzato - di leggere notizie da molte fonti in modo estremamente organizzato. Confrontiamo questa tecnologia con i modi più "moderni" di ottenere le informazioni, cioè tramite i social network.

Durata 1h 14m 3s
Durata 25m 19s

Economia della sorveglianza e altri racconti

Data di trasmissione
1 anno 8 mesi ago

Abbiamo intervistato due laboratori, di tipo un po' differente.

Il primo laboratorio ci ha invitato a prendere parte al NAck, evento di tre giorni che si terrà a Napoli. Si terranno workshop su RadioAM, autodifesa digitale e molti altri. Sabato sera vi sarà un hacking contest.

Durata 1h 6m 23s

Viralità e disinformazione in rete

Data di trasmissione
1 anno 10 mesi ago

Parliamo di viralità in rete, con esempi di messaggi diffusi su mezzi tecnologici di ogni tipo.

Introduciamo le caratteristiche dei meme e ne raccontiamo qualcuno. Tra i meme vi sono alcuni costruiti ad-hoc da aziende commerciali e politiche che si basano sul contenuto emotivo per diffondere informazioni false e trasfigurare la realtà.

Parliamo della botnet della Lega, del caso serbo di astroturfing di stato, e delle citazioni false di Pasolini.

In chiusura intervistiamo 2 nuovi hacklab:

Durata 1h 38m 6s

Comunicazione e isole aziendali

Data di trasmissione
4 anni 8 mesi ago

Nella prima parte parliamo dei vari servizi di messaggistica: come sono nati, i loro processi "di innovazione" e l'appiattimento successivo su servizi molto simili. Questi servizi non interoperano mai per ragioni commerciali, benché tecnicamente potrebbero, in quanto usano quasi tutti un protocollo aperto e "federabile" chiamato Jabber, utilizzato tanto da servizi commerciali quanto da server autogestiti.