Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

in finale

Data di trasmissione
Durata 2h 32m 57s

finale di stagione radiofonica scoppiettante. e già! son tempi di krisi, guerre e apocalissi assortite. noi balliamo sulle ceneri
...ci si sente in autunno

sonic youth - disconnection notice
lou dalfine - lo negat
askra - nuclear tango
askra - tramontis
maleducazione alcolica - vogliamo bevere
gozzilla e le tre bambine coi baffi - agropunk
banda batxoki - flipao
light the bob - mi hai rotto un piede
idp - cristo è morto de freddo
dropkick murphys - smash shit up
atti vandalici - intro + diffida
flogging molly - i ever leave this world alive
billy bragg & joe henry- in the pines
a fora de arrastu - lua de monti
612 comma 2 - olhc
muzunga trash orchestra - scintilla
razzapparte - è notte
muro del canto - il canto degli affamati
ardecore - quel ritmo americano
paxarmata - deja vu
paxarmata - spaisà
velester - antiquarium
l'amorte - la libertà dei poveri (a. celestini)
l'amorte - chernobyl
l'amorte - roma
l'amorte - givova (s. edda)
pavel - kolyvanov automat kalashmikov
unkle - celestial annihilation
the international noise conspiracy - under a communist moon

20 anni!

Data di trasmissione

intorno alla metà di febbraio si apre un portale temporale. socchiuso il pesante portone del primo piano del cinquantasei di via dei voscli si viene catapultati fra piroette e scintille di caleidoscopio nella seconda metà degli anni ottanta. allora degli energici ventenni "capeggiati" da un piccoletto soprannominato " patata" colmavano la redazione di ror dei fumi della neo psichedelia più recente, di quella più classica dei decenni precedenti, finendo per spaziare nel punk, nell'oi!, annessi e connessi....
non possiamo far a meno di adempiere questa ritualità: una maniera nostra per salutare roberto, un modo - forse vano - per sconfiggerne la scomparsa, per colmare il vuoto.
nella foto gli intenti più o meno rispettati di playlist.
conte max, karonte, prof.fefo

estremofilia cosmica e operaia

Data di trasmissione
Durata 15m 23s
Durata 18m 42s
Durata 2h 18m 55s

puntata piena e stravagante.
eugy da torino voce dei "bull brigade", ci annuncia il loro prossimo tour acustico e ci racconta del singolo "quaranta" preludio del loro prossimo disco, nonché del trascorso "particolare" di questi ultimi 2 anni.
capò da viterbo, batterista dei "neid", ci racconta il suo di trascorso, faticoso, e di come - con energia - se ne sta uscendo fuori. ci presenta la cover dei xcaracox  - v x il cambiamento - , per proseguire claudia, e ci informa dei loro prossimi "movimenti".
infine con cobol pongide ci dilunghiamo nel descrivere e ascoltare «estremofilia cosmica operaia» ultima sua "fatica" discografica, come succede sempre con lui "spaziamo" oltre.

ci servono da tessuto sonoro per la trx: s.f.c., neid, bull brigade, hobophobic, idles, cobol pongide, fuzz.

punk oi, ska, rock regolare

Data di trasmissione
Durata 1h 40m 11s

chissà se qulcun@ ricorderà questa frase ricorrente....
dopo tanto rumore - ci verrebbe da dire: "per nulla" - prodotto volontario, spontaneo o casuale, dopo la sperimentazione, di cosa? poi non è dato sapere, ritorniamo a pubblicare una puntatatina interamente dedicata alle sonorità che ben conosciamo. autoprodotta e indipendente.

la playlist
sonic youth - disconnection notice
path & collatino goddam - lakon
gli ultimi - eroi (live)
gli ultimi - questi anni
bull brigade feat roddy moreno - quaranta
plakkaggio hc - mentalità
erode - auf wiedersehen
razzapparte - è notte...
razzapparte - l'aldilà (omaggio a l. fulci)
stiff little finger - you can't say crap on the radio
p38 punk - l'ottobre sta arrivando
the oppressed - joe hawkins
discharge - living in the city
rattenkönig - presagio di morte
discharge - accessories by molotov (remix)
neid - v x cambiamento (la fine non è la fine)
airesis - traccia una rotta
rocker ritz - cambia il corso del fiume
billy brag & joe henry - lonesome whistle
shot in the dark - swing easy
the international noise conspiracy - under a communist moon

sintetico

Data di trasmissione
Durata 1h 44m 52s

… chissà se nel consueto delirio vi siete accorti che cadeva il collegamento in streaming della diretta da remoto?
se no, vuol dire che il caos che creiamo...è consuetudinariamente autentico.
fermo restando che per scrivere in forma corretta "consuetudinariamente" abbiamo dovuto consultare il dizionario, si parte con un breve ricordo di roberto “patata” lo storico ideatore del progetto radiofonico di cui siamo umile testimonianza, in attesa della trasmissione a più voci assieme ai protagonisti del tempo.
si prosegue con il contributo di "velester" a conferma della seconda legge della termodinamica: «il caos aumenta sempre»
ad ogni modo ecco la playlist

sonic youth - disconnection notice
erode - auf wiedersehen
erode - terra di nessuno
senza sicura - fiore d'inverno
senza sicura - ascolta bene
path - piccola storia del mondo
velester - diciannove minuti
hollow bone - 00parts
june of 44 - cardiac atlas
black mountains - closer to the edge
black mountains -high rise
fuzz - time collapse
dj shadow - firestorm
dj shadow -my lonely room
the international noise conspiracy - under a communist moon

gli anni di roberto.... e di noi

Data di trasmissione

intorno alla metà di febbraio ci riuniamo per selezionare un po' di dischi in radio. è un modo per ricordare roberto "patata" redattore di ondarossa scomparso 18 anni fa.

benchè sia passato molto tempo non ci perdiamo in facili e formali celebrazioni, che peraltro roberto avrebbe detestato.

la verità è un’altra: ci divertiamo ancora molto a metter dischi. e la "presenza" del "patata" aleggia....

25(aprile)o'clock vol. 2

Data di trasmissione

è festa. è la festa nostra, per cui ogni anno auguriamo buona liberazione, liberazione dal fascismo, dal nazismo, dall’oppressione del capitalismo. è una liberazione, che, come nel '45, si ottiene, combattendo, lottando, tutti i giorni, un piccolo passo alla volta. eppure ogni venticinque aprile arriva un aria nuova, fresca, energica, bramosa di cambiamento, di rivolta all'ingiustizia, di resistenza. apriamo la finestra degli studi di ror la facciamo circolare, ci pervade e ci inebria. anche troppo....

da via dei volsci 56, con marco dei p38punk e con talune incursioni di "allegro con fuoco", festeggiamo la nostra caotica liberazione punk. evidentemente non pubblichiamo la play list. "solo" 3 ore di caos creativo.

con torpedos roma e fun, per stand your ground fest 2

Data di trasmissione

con "torpedos roma" e  "fun" in diretta "pe' spignese" lo stand your ground fest 2, che si terrà sabato prossimo, 4 marzo, al csoa ex snia viscosa. suoneranno: affluente, bull brigade, assedio, fun, tullamore, the unborn, tutti a sostegno di radio ondarossa.
con sergio, da sempre voce dei "fun", band punk oi! di 100celle dai primi anni '80, e con un comagno della crew "torpedos roma" mettiamo a confronto passato e presente, scoprendo che in realtà non sono cosi distanti....

per ricordare roberto "er patata"

Data di trasmissione

15 febbario 2012, 15 febbraio 2017. sono passati 15 anni dalla scomparsa di roberto massi detto er "patata". redattore di radio ondarossa, appassionato e "esperto" di musica: quando per mezzo della musica era possibile veicolare e "parlare" di politica, di lotte, di  conflitto. aderente alla "sottocultura"skin head, se essere skin head significava essere antifascisa, aggregare sotto le insegne del movimento red-skin, proletari e pischelli di strada.
ma questo è troppo poco. roberto per noi era un "compagno" con cui condividemmo speranze, illusioni, sogni e tanto tempo passato in qusti cento metri di via dei volsci.
il 15 febbraio è perciò l'occasione per chi - come noi - ha fatto un pezzo di radio ondarossa insieme a lui, di confrontarci con il presente, con i giovani skin head della "crew" torpedos, oggi attivi per le strade della metropoli.
ne esce fuori 'sta roba qua:

Bull Brigade ospiti di Radio Onda Rossa

Data di trasmissione

Dopo la data romana del tour che li vede impegnati nel presentare l'ultimo album "Vita Libertà" (ascoltabile qui), i Bull Brigade sono venuti a trovarci nei nostri studi.

 

Ne è uscita una bella chiacchierata sulle trasformazioni e i processi urbani della loro città (Torino), sulla repressione statale in corso in Piemonte, senza trascurare i dettagli della loro ultima fatica discografica e i loro futuri progetti.

 

Come ci ricorda il cantante Eugenio, i Bull Brigade videro la luce negli studi di Radio Black Out.

 

Da ascoltare per intero dato che vengono presentati e commentati molti dei pezzi del loro album.

Con la speranza di averli presto nuovamente in concerto a Roma, magari a sostegno di Radio Onda Rossa, Oi!