Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Radio Africa: Congo Tanzania Nigeria

Data di trasmissione

Congo: Re Filippo del Belgio a Kinshasa chiede scusa al popolo congolese in quella che è considerata una visita storica nel paese, un tempo colonizzato e governato brutalmente.

Tanzania: Masai feriti e arrestati, a migliaia in fuga, sfrattati per far spazio ai safari.

Nigeria: nessuno è più al sicuro; un attacco da leggere non solo in chiave religiosa.

 

Radio Africa: Etiopia Repubblica Centrafricana coflitto Congo-Ruanda

Data di trasmissione

Oggi parliamo della grave crisi umanitaria e politica in Etiopia, dell'abolizione della pena di morte e dell'introduzione dei Bitcoin come moneta ufficiale nella Repubblica Centraficana, dell'inasprirsi del conflitto tra Congo e Ruanda nell'area di confine del Nord Kivu.

Radio Africa,accordo Ruanda Uk,petrolio ,Congo

Data di trasmissione

La scorsa settimana il Regno Unito ha annunciato un nuovo piano per l’immigrazione: il trasferimento in Ruanda degli immigrati irregolari, a 8000 km di distanza dalle coste inglesi; le persone in attesa di asilo saranno deportate in aereo nel Paese africano. La ministra dell’Interno, Priti Patel, si è recata mercoledì in Ruanda, dove ha firmato l’accordo di “partenariato per la migrazione e lo sviluppo economico”.

Il governo della Rd Congo durante il consiglio dei ministri dell’8 aprile, ha deciso che va aumentata la produzione nazionale di petrolio (oggi a 25mila barili al giorno) con l’apertura di 16 nuovi giacimenti, per migliorare i conti pubblici questo comporterà di affidare a compagnie petrolifere straniere il progetto di sfruttamento nella Cuvette centrale, una foresta al centro del paese, con conseguenze disastrose per il territorio

Radio Africa: Mali Etiopia Congo

Data di trasmissione

Oggi in Radio Africa parliamo:

della situazione in Mali dopo il secondo colpo di Stato nel Paese in meno di due anni, appena 9 mesi dopo il precedente golpe dell'agosto 2020. La crisi inizia il 24 maggio del 2021, quando il colonnello Assimi Goita ha arrestato il presidente Bah N’Daw e il primo ministro Moctar Ouane dichiarandosi Presidente della transizione e promettendo che avrebbe portato il Paese alle elezioni legislative e presidenziali nel febbraio 2022;

di Etiopia dove si aggrava la crisi economica ed umanitaria creata dalla guerra che da oltre un anno sta devastando il paese;

ed infine della Repubblica Democratica del Congo (Rdc), nel cuore del continente africano, che contiene quantità considerevoli di minerali diventati indispensabili per l’economia moderna: litio, cobalto, coltan e altri composti utili per la fabbricazione di telefoni e batterie. Nella regione è in corso un braccio di ferro tra il presidente congolese Félix Tshisekedi e i potenti interessi economici cinesi attirati nel paese dal suo predecessore, Joseph Kabila.

Radio Africa: Congo Algeria 1937 Massacro di Addis Abeba

Data di trasmissione

Oggi con Radio Africa parliamo di:
Repubblica Democratica del Congo approfondendo le ragioni,i motivi, gli interessi politici ed economici che insanguinano in  particolare la zona del Kivu;
Algeria dove nonostante la decisione di sciogliere il parlamento, di rinnovare il governo e di concedere la grazia a una sessantina di membri dell’ Hirak sono tornate a riempirsi le piazze;
Della dimenticata strage di Addis Abeba, compiuta tra il 19 e il 21 febbraio 1937 nella capitale dell'Etiopia, da parte di civili italiani, militari del Regio Esercito e squadre fasciste contro civili etiopici.

RadioAfrica: Algeria-Niger-Congo

Data di trasmissione

Abdel Madjiid Tebboune ha vinto le presidenziali algerine,ha ricevuto il 58% delle preferenze,ma l'affluenza alle urne è stata intorno al 40%.Elezioni boicottate dal movimento Hirak che da 43 settimane scende in piazza per abbattere il sistema di potere a guida militare e che hanno definito le elezioni una “farsa".
A seguito di un attacco all'esercito nigerino da parte di gruppi jiahidisti nel sud del Sahel, il governo proroga lo stato di emergenza che vige dal 2017, aumentano le contestazione contro il governo e le truppe francesi.
I giganti della tecnologia  Apple, Google, Microsoft, Dell, Tesla sono stati citati in giudizio da un gruppo di cittadini congolesi per sfruttamento minorile che ha portato morte e mutilazioni. Le accuse si riferiscono al lavoro nelle miniere di cobalto nelle Repubblica Democratica del Congo.