Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

San Cristobal: ancora in lotta gli/le insegnanti indigen*

Data di trasmissione

Con due compagni del Nodo Solidale parliamo delle ultime proteste delle maestre e maestri a San Cristobal De Las Casas, che giovedi 19 aprile hanno bloccato la statale contro la riforma dell'educazione. Analizziamo il contesto di lotta indigeno rispetto all'educazione autonoma e alle rivendicazioni sulla formazione.

nell' audio da Radio Zapatista la testimonianza di una maestra che racconta la repressione di giovedi: https://radiozapatista.org/?p=26642

per aggiornamenti dal Messico e dal Chiapas: www.regeneracionradio.org e http://www.somoselmedio.org/

Nodo Solidale: https://it-it.facebook.com/nudosolidario/

il progetto Resistenzia Global Autonoma https://resistenciaglobalautonoma.wordpress.com/

Messico: pesante attacco dei federales ai presidi dei maestri, 6 morti

Data di trasmissione
Durata 10m 41s

Come tristemente si prevedeva la Polizia Federale ha alzato allo scontro a fuoco il livello di repressione sul plantòn dei maestri di Nochixtlan. Sei sono i morti tra i manifestanti e decine gli arresti. Ora si aspetta l'arrivo delle forze armate a Oaxaca dove si trovano già 20.000 effettivi, e il Planton dei maestri piu grande asseragliato nel centro della città. La situazione rimane molto tesa e pesante. Si aspetta di vedere quale sarà la decisione dei compagni, se resistere o evitare lo scontro.

Messico: scioperi e manifestazioni contro la riforma educativa

Data di trasmissione

Al telefono un compagno dal Messico ci racconta le lotte dei maestri e del settore educativo che da giorni si oppongono alla riforma educativa. La repressione dei Federales è stata molto violenta ma molte comunità sono scese a bloccare le strade e in piazza in solidarietà con i maestri.

Licenziamento operaio Fincantieri (Palermo); lavoratori della ricerca (Roma)

Data di trasmissione

   
235° puntata: corrispondenza con un lavoratore della Fincantieri di Palermo, dove giovedì scorso un operaio è stato in licenziato in tronco; secondo la versione dell'azienda il licenziamento è stato necessario poiché il lavoratore sarebbe stato sorpreso a dormire durante un turno notturno. Il lavoratore in collegamento ci spiega, invece, la realtà dei fatti e ci racconta la mobilitazione immediata di circa 500 operai che sono scesi in sciopero per protestare contro il licenziamento.
Seconda corrispondenza con un lavoratore della ricerca che ci racconta l'assemblea avvenuta ieri, domenica 15 maggio, sotto Palazzo Vidoni e che ha visto la partecipazione di lavoratori di vari centri di ricerca; il coordinamento precari della ricerca sta cercando, in queste settimane, di mettere in campo una serie di iniziative per contestare la riforma del mondo della ricerca.

Il Governo ha deciso: l'articolo 18 va cancellato!

Data di trasmissione
Durata 22m 27s

Con la presentazione della riforma del lavoro targata Monti-Fornero-Marchionne e caratterizzata da licenzimenti più facili, si completa un'offensiva con la quale si concretizzano le condizioni poste dall'impresa per la cosiddetta "crescita": abbassamento del costo del lavoro, flessibilità in entrata e in uscita, saccheggio delle pensioni.

 

Ne parliamo con Vincenzo Miliucci.

 

Durata: 22'27''.