Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

San Cristobal: ancora in lotta gli/le insegnanti indigen*

Data di trasmissione

Con due compagni del Nodo Solidale parliamo delle ultime proteste delle maestre e maestri a San Cristobal De Las Casas, che giovedi 19 aprile hanno bloccato la statale contro la riforma dell'educazione. Analizziamo il contesto di lotta indigeno rispetto all'educazione autonoma e alle rivendicazioni sulla formazione.

nell' audio da Radio Zapatista la testimonianza di una maestra che racconta la repressione di giovedi: https://radiozapatista.org/?p=26642

Messico: pesante attacco dei federales ai presidi dei maestri, 6 morti
Lun, 20/06/2016 - 20:34

Come tristemente si prevedeva la Polizia Federale ha alzato allo scontro a fuoco il livello di repressione sul plantòn dei maestri di Nochixtlan. Sei sono i morti tra i manifestanti e decine gli arresti. Ora si aspetta l'arrivo delle forze armate a Oaxaca dove si trovano già 20.000 effettivi, e il Planton dei maestri piu grande asseragliato nel centro della città. La situazione rimane molto tesa e pesante. Si aspetta di vedere quale sarà la decisione dei compagni, se resistere o evitare lo scontro.

Durata 10m 41s

Messico: scioperi e manifestazioni contro la riforma educativa

Al telefono un compagno dal Messico ci racconta le lotte dei maestri e del settore educativo che da giorni si oppongono alla riforma educativa. La repressione dei Federales è stata molto violenta ma molte comunità sono scese a bloccare le strade e in piazza in solidarietà con i maestri.

Licenziamento operaio Fincantieri (Palermo); lavoratori della ricerca (Roma)

Data di trasmissione
3 anni 4 mesi ago

   
235° puntata: corrispondenza con un lavoratore della Fincantieri di Palermo, dove giovedì scorso un operaio è stato in licenziato in tronco; secondo la versione dell'azienda il licenziamento è stato necessario poiché il lavoratore sarebbe stato sorpreso a dormire durante un turno notturno. Il lavoratore in collegamento ci spiega, invece, la realtà dei fatti e ci racconta la mobilitazione immediata di circa 500 operai che sono scesi in sciopero per protestare contro il licenziamento.

Il Governo ha deciso: l'articolo 18 va cancellato!

Con la presentazione della riforma del lavoro targata Monti-Fornero-Marchionne e caratterizzata da licenzimenti più facili, si completa un'offensiva con la quale si concretizzano le condizioni poste dall'impresa per la cosiddetta "crescita": abbassamento del costo del lavoro, flessibilità in entrata e in uscita, saccheggio delle pensioni.

 

Ne parliamo con Vincenzo Miliucci.

 

Durata: 22'27''.

 

Durata 22m 27s