Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Lavoratori e lavoratrici della scuola parlano di scuola. Ogni martedì dalle 16 alle 17.

A scuola con buongusto

Data di trasmissione

E' stato calendarizzato il decreto legge n.36 (PNRR2) del 30 aprile che impone un nuovo reclutamento e la formazione dei docenti, obbligatoria e di regime.

Si chiude l'anno scolastico come era iniziato da parte dei e delle dirigenti scolastiche, ossia rivitalizzando antichi dispositivi di genere, mascherati da "buongusto" o abbigliamento "consono".

Il secondo audio di questo podcast è la trasmissione del 24 maggio che parte soprattutto dalla rabbia per l'ennesimo incidente sul lavoro di uno studente in alternanza.

Manganelli e carcere contro il movimento studentesco

Data di trasmissione

Il 12 maggio a Torino sono state emesse diverse misure cautelari contro studenti in riferimento alla manifestazione del 18 febbraio quando un corteo studentesco protestava contro l'alternanza scuola-lavoro sotto Confindustria dopo la morte sul "lavoro" di Lorenzo e Giuseppe. A oggi alcun* sono in carcere, altr* agli arresti domiciliari, altr* hanno l'obbligo di firma. Ne parliamo con una studente.

Nella seconda parte di trasmissione, diamo lo spazio che non ha avuto nelle scuole alla giornata internazionale contro l'omo/lesbo/bi/transfobia.

L'architettura della scuola futura: un piano devastante

Data di trasmissione

Puntata dedicata alle norme relative a un nuovo modello di reclutamento dei docenti delle scuole superiori e alla loro "alta formazione": analizziamo con Mario Sanguinetti (Esecutivo nazionale Cobas) la portata devastante del pacchetto che il governo vuole imporre per decreto. Con lui lanciamo lo sciopero di venerdì 6 maggio (manifestazione dalle ore 9.30 al Miur) che unisce il No alla guerra al No all'Invalsi e al nuovo decreto.

Crocette al merito

Data di trasmissione

Finalmente, dopo due anni di sospensione per covid, è iniziato il concorso per docenti di scuola secondaria (medie e superiori) ma i posti per cui si concorre sono pochissimi -  mentre le cattedre vacanti, secondo i dati dei sindacati, sono circa 250.000 -, le prove del concorso, assai discutibili, sembrano rispondere solo all'ennesimo risparmio sulla scuola.

Ne parliamo con due compagni e una compagna, insegnanti precari/e che sono nel novero dei/delle 430.000 iscritti/e al concorso.

In conclusione di trasmissione parliamo del decreto riaperture e quindi delle certezze e delle incognite che riguardano la scuola a partire dal 1 aprile.

Ius scholae o cittadinanza per tutt*?

Data di trasmissione
Durata 1h 7m 27s

Ospiti della trasmissione di oggi tre rappresentanti di Black lives matter Roma che ci spiegano l'impianto e le criticità del "nuovo" disegno di legge che vorrebbe affrontare la questione della cittadinanza, che è passato sui giornali con il nomignolo di "ius scholae" ed è stato presentato dall'onorevole Brescia (5stelle) in commissione affari costituzionali. Poco di nuovo: la cittadinanza non è un diritto ma va "meritata".

Alla fine della trasmissione, poche parole sulle novità che ci attendono a scuola il primo aprile, dopo la fine dello stato di emergenza da covid.

A scuola per studiare, non per lavorare

Data di trasmissione

Continuiamo la nostra riflessione sull'alternanza scuola lavoro attraverso due corrispondenze con insegnanti di un liceo romano, il Socrate, promotori di un appello per l'abolizione dell'alternanza, frutto di una riflessione che ha raccolto ampio consenso tra i docenti dell'Istituto e all'esterno della scuola.

In chiusura di trasmissione, facciamo brevemente il punto sull'Ordinanza degli Esami di Stato, appena emessa dal MI, che ripristina entrambe le prove scritte, imposte nonostante le proteste studentesche come affermazione di una "normalità" post Covid che la scuola non ha ancora conosciuto.No Alternanza