Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Intervista al prof. Ciliberto su Giordano Bruno

Data di trasmissione
Durata 37m 9s
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Maiori forsan cum timore sententiam in me feris quam ego accipiam

Forse tremate più voi nel pronunciare contro di me questa sentenza che io nell'ascoltarla

[Giordano Bruno rivolto ai giudici delll'inquisizione]

 

Intervista al prof. Michele Ciliberto, presidente dell'Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento e insigne studioso di Giordano Bruno.

Ciliberto riesce, col suo stile scientifico e allo stesso tempo efficacemente divulgativo, a restituirci l'immagine di un Giordano Bruno vivo e "moderno". Ciliberto ha scritto che "parlare di quella morte vuol dire parlare di una filosofia, di una vita, vuol dire parlare di un uomo".

Giordano Bruno fu bruciato vivo - con l'accusa di "eresia" - in piazza Campo de' Fiori dall'Inquisizione di Santa Romana Chiesa il 17 febbraio 1600.

 

Roberto Bellarmino, il cardinale che mandò al rogo Bruno, è venerato come un santo dalla Chiesa di Roma.

 

Durata: 37 minuti

Rassegna stampa vaticana (01.02.2016)

Data di trasmissione
Durata 1h 3m 29s
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Dato che - causa impegni - "La messa è finita" di oggi non è andata in onda, riproponiamo la rassegna stampa tematica dedicata al Family Day andata in onda domenica 21 gennaio 2016.

 

A cura della redazione di Radio Onda Rossa.

Rassegna stampa vaticana (25.01.2016)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Puntata dedicata alle unioni civili e alle discussioni sul ddl Cirinnà, da giovedì 28 gennaio in discussione al Senato della Repubblica.

 

Nel corso della trasmissione si sono ascoltate tre corrispondenze: la prima riprende - con la gentile concessione di Radio Onda d'Urto - le parole di Barbara Pezzini, docente di diritto costituzionale all'Università di Bergamo.

La seconda e la terza sono corrispondenze realizzate dalla nostra redazione dalle piazze #SvegliaItalia (Roma, Milano) di sabato.

 

L'articolo Quanto cattolicesimo può permettersi la democrazia? è tratto dal blog di Micromega (consultabile qui: http://temi.repubblica.it/micromega-online/quanto-cattolicesimo-puo-permettersi-la-democrazia/).

 

Infine, sulla questione aborto e obiettori di coscienza vedi L'aborto clandestino torna, ma il governo puinisce solo le donne (consultabile qui: http://ilmanifesto.info/laborto-clandestino-torna-ma-il-governo-punisce-solo-le-donne/).

 

A chiudere la trasmissione, le solite clericalate della settimana: in Cilento si vuole costruire - con soldi pubblici - un'enorme statua di padre Pio, mentre a Savona un prete non ha voluto benedire né soffermarsi sulla salma di una donna marocchina morta nel crollo di una palazzina. La donna aveva peraltro cominciato un cammino di conversione al cristianesimo.

Rassegna stampa vaticana (18.01.2016)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Puntata densa di argomenti: dalla visita di papa Beroglio alla sinagoga di Roma alle polemiche sulla legge per le coppie omosessuali, fortemente osteggiata dalla Conferenza Episcopale Italiana ma che divide, fuori dai confini nazionali, anche la Chiesa Anglicana.

Si registra un calo tra gli studenti che si avvalgono della IRC (Insegnamento Religione Cattolica), che scende a circa l'88%. Lunga pagina sulla pedofilia tra il clero.

Dagli esteri, in Indonesia, musulmani e cristiani manifestano contro l'ISIS.

 

 

Rassegna stampa vaticana (09.11.2015)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

La rassegna stampa vaticana di oggi ha come oggetto il caso Vatileaks. Dopo gli arresti della gendarmeria vaticana, si può analizzare meglio la deriva del sistema vaticano.

La Chiesa si conferma una struttura avida di denaro e potere.

Se nel primo Vatileaks, che coinvolse il maggiordomo di Ratzinger, tutto ruotava intorno allo IOR, l'attenzione potrebbe ora spostarsi sull'Obolo di San Pietro, cioè il "salvadanaio privato del Pontefice", sul quale non c'è nessuna forma di controllo e di cui non si sa praticamente nulla.

La finanza vaticana è molto più attenta al paradiso terreno piuttosto che al mondo ultraterreno.

Polemiche sull'8XMille: il regalo di Stato alla Chiesa prosegue tra irregolarità registrate nei Caf e un meccanismo fiscale oscuro e opaco. Non vi sono controlli e la Chiesa si prende i soldi di tutti, anche di chi non sceglie.

 

Ecco le segnalazioni de "La messa è finita":

 

- E. Fittipaldi, Vatileaks, l'anticipazione del libro: "I soldi dei bambini per l'attico di Bertone", "la Repubblica", 3.11.2015, http://www.repubblica.it/vaticano/2015/11/03/news/fittipaldi-126510785/

Nel libro del giornalista de L'Espresso, i documenti che raccontano gli ultimi scandali finanziari vaticani.

 

- F. Sarzanini, Tangenti anche per le beatificazioni, "Corriere della Sera", 5.11.2015,

http://roma.corriere.it/notizie/politica/15_novembre_04/tangenti-anche-le-beatificazioni-35bbbf7e-833e-11e5-a218-19a04df8a451.shtml

Tangenti anche per la beatificazione e la canonizzazione. Se vuoi i santi in paradiso, devi pagarli!

 

- S. Falasca, Il cammino tracciato, "Avvenire", 6.11.2015, http://www.avvenire.it/Commenti/Pagine/la-chiesa-il-suo-stile-le-sue-strutture-il-cammino-tracciato.aspx

La risposta sul caso Vatileaks dell'organo ufficiale dei vescovi italiani.

 

- V. Della Sala, Rosso porpora. Di vergogna, "Adista", 06.11.2015, http://www.adista.it/articolo/55633

Sul caso Vatileaks interviene anche Vitaliano Della Sala, prete "disobbediente".

 

- M. Palombi, Tutti i trucchi dell'8 per mille che arricchiscono la Chiesa, "Il Fatto quotidiano", 3.11.2015, 

https://triskel182.wordpress.com/2015/11/03/tutti-i-trucchi-dell8-per-mille-che-arricchiscono-la-chiesa-marco-palombi/

Cosa c'è dietro il regalo di Stato alla Chiesa? Irregolarità, meccanismi fiscali opachi e nessun controllo.

 

- A. Santagata, Il messianesimo della povertà, "il manifesto", 3.11.2015, http://ilmanifesto.info/il-messianesimo-della-poverta/

Un sentiero di ricerca per analizzare il percorso del pontificato di Bergoglio.

 

 

 

Rassegna stampa vaticana n. 1 (19.X.2015)

Data di trasmissione

La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Dopo una breve presentazione del nuovo spazio informativo, vi presentiamo una scelta degli articoli commentati e analizzati:

 

- Adista.it, Papa Francesco non frena la secolarizzazione. I dati del X Rapporto, http://www.adista.it/articolo/55535;

Buone notizie dal fronte laico: la secolarizzazione sembrerebbe avanzare, almeno stando ai dati del Rapporto sulla secolarizzazione in Italia curato da "Critica Liberale" e dal dipartimento "Nuovi diritti della CGIL", e pubblicato sul n. 224 di "Critica Liberale". Calano i battesimi, le comunioni e le cresime; peggio ancora i matrimoni, considerato anche l'aumento contestuale dei matrimoni civili. Sale anche l'uso dei contraccettivi ormonali e diminuiscono i ragazzi e le ragazze che seguono l'ora di insegnamento di religione cattolica.

 

- G. Ferrara, Notiziona: è morto l'uomo occidentale, "ll Foglio", 16.10.2015, http://www.ilfoglio.it/cultura/2015/10/16/notiziola-morto-uomo-occidentale___1-v-133907-rubriche_c100.htm;

Giuliano Ferrara muove le sue considerazioni dalla lettura di un libro dello storico Paolo Prodi (Homo europaeus). Il conservatorismo di Ferrara si scaglia contro il presunto "svuotamento del sacro e dello stato, la dittatura della norma" e verso "la chiesa che non giudica". Secolarizzazione come svuotamento dello spirito occidentale?

 

- D. Ranieri, Aiuto, la Chiesa pop ci sta sommergendo, "Il Fatto quotidiano", 15.10.2015.

Lo stile del Papa - scrive Daniela Ranieri - ci fa dimenticare che "il cattolicesimo è per sua natura illiberale e intollerante e che la Chiesa si adatta ai principi di tolleranza e libertà solo quando si trova in minoranza e i suoi dogmi si rivelano impopolari". Dalla teologia sofisticata di Benedetto XVI al gossip di Francesco.

 

- R. Conti, Perché "l'operazione Papa Francesco" è la più grande presa in giro degli ultimi tre anni, 15.10.2015, http://www.vice.com/it/read/papa-francesco-contraddizioni-310;

Un articolo di calibrato e sobrio anticlericalismo e di impostazione antipapalina come non se ne leggeva da tempo.

 

- editoriale (non firmato) di ItaliaOggi, Non si vedevano da tempo invadenze così sfacciate da parte della Chiesa, 13.10.2015, http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2026634&codiciTestate=1;

Sul quotidiano economico-finanziario si legge una bella sparata anti-clericale; è resuscitato il vecchio spirito liberale?
 

- E. Livini, Tsipras leva i controlli ai capitali. Ma per ora solo alla Chiesa, "la Repubblica", 15.10.2015, http://www.repubblica.it/economia/2015/10/15/news/tsipras_leva_i_controlli_ai_capitali_ma_per_ora_solo_alla_chiesa-125115805/;

Tsipras cede sulla Chiesa ortodossa ellenica e, come scrive Livini, "i santi in paradiso, si sa, possono sempre aiutare".

 

- G. Fazzini, Bangladesh, la minaccia dell'Islam radicale, "Avvenire", 14.10.2015, http://www.avvenire.it/Commenti/Pagine/Bangladesh-lislam-radicale-minaccia-la-scelta-moderata-.aspx;

Un lungo articolo che ha il merito di trattare il caso del Bangladesh, all'indomani dell'uccisione del cooperante italiano Cesare Tavella.

 

- P. M. Alfieri, I cristiani sempre più perseguitati nel mondo, "Avvenire", 14.10.2015, http://www.avvenire.it/Chiesa/Pagine/rapporto-acs-liberta-religiosa-i-cristiani-i-piu-perseguitati.aspx;

Ultimo rapporto di Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) sulle persecuzioni ai danni dei cristiani nel mondo.