Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Bologna: Petrolio bollente e stupri

Data di trasmissione
Durata 6m 24s

 

Donne e lesbiche contro i CIE hanno indetto per il 9 marzo alle 17.30 un presidio davanti all'Eni Store di Bologna, per rompere il silenzio sulle violenze che le ribelli e le donne migranti stanno vivendo in Libia e nei lager italiani a causa degli interessi economici e delle politiche securitarie dell’Italia e dell’Unione europea!

Milano: assoluzione per Vittorio Addesso

Data di trasmissione

 

I commenti dell'avv. Eugenio Losco e di una compagna attiva contro i Cie, sull'assoluzione di Vittorio Addesso, l'ispettore capo del Cie di via Corelli (Milano) accusato di aver tentato di violentare una donna nigeriana, Joy.

 

Per info: http://noinonsiamocomplici.noblogs.org

 

Di seguito la notizia diffusa da alcune compagne che hanno partecipato alla lotta con Joy:

 

E' terminato da poco il processo con rito abbreviato nei confronti dell'ispettore di PS Vittorio Addesso.

 

Il tribunale accogliendo la richiesta del PM LO HA ASSOLTO!!!!!!!!

 

Non abbiamo mai creduto e non crediamo nella giustizia dei tribunali, ma l'esito ci conferma che quando viene agita violenza nei confronti delle donne e in particolare dallo stato, lo stesso si autoassolve sempre, ribadendo l'immunità e l'impunità dei suoi funzionari.

 

Tutte le realtà che si occupano dei Cie e della violenza nei confronti delle donne devono attivarsi e mobilitarsi per smascherare la natura della sentenza. La ribellione delle donne alla violenza è sempre un percorso in salita e quando coinvolge le istituzioni a violenza si aggiunge violenza.

 

E' necessario continuare a lottare!!!!!

 

Fuori e dentro i Cie

Data di trasmissione

 

Nella puntata di venerdì 11 giugno 2010:

  

Alcuni reclusi del Cie di Ponte Galeria hanno scritto un comunicato in cui denunciano i pestaggi e la somministrazione di psicofarmaci, dando una loro versione della rivolta avvenuta il 3 giugno scorso.

Inoltre affermano che la legge che li intrappola nel circuito cie-carcere-cie è ingiusta, che sei mesi sono troppi e che - anche se li chiamano "ospiti", loro sono dei detenuti.

Ricordiamo che in seguito alla rivolta del 3 giugno, sono stati arrestati nove reclusi, che saranno processati per resistenza, danneggiamenti e lesioni a pubblico ufficiale. La prima udienza del processo è fissata per il 22 luglio.

 

Leggi il comunicato in italiano e in traduzione francese.

 

Aggiornamenti da Ponte Galeria, dove si registrano due casi di sifilide.

 

Corrispondenza con una compagna dalla Spagna, sulla situazione del Cie di Barcellona, dove sono recentemente avvenuti due casi di morti sospette. In seguito all'ulitma morte e dopo il presidio solidale di domenica scorsa 150 reclusi hanno cominciato uno sciopero della fame. Al momento 90 reclusi continuano a rifiutare il cibo. In una settimana si sono svolti due diversi presidi davanti al Cie e per domani è previsto un corteo in città.

 

Aggiornamenti su Joy, che ha ottenuto il permesso di soggiorno in quanto vittima di tratta, sull'incidente probatorio che si è svolto martedì 8 giugno al tribunale di Milano, nell'ambito del processo per stupro contro l'ispettore di polizia Vittorio Addesso, e sull'azione che si è svolta contemporaneamente all'Università la Sapienza di Roma, in solidarietà con Joy e i reclusi e le recluse nei Cie.

 

Per chi volesse partecipare al corteo contro i Cie che si svolgerà il 19 giugno a Modena, l'appuntamento è lunedì 14 giugno, alle 21.30 nel piazzale antistante Pirateria, Circonvallazione Ostiense, 9, per un'assemblea aperta in cui discutere di come partecipare alla manifestazione e di come raggiungere insieme il concentramento.

 

 

Presidio sotto l'ambasciata italiana a Londra

Data di trasmissione

Si è svolto oggi pomeriggio, in contemporanea con il processo per stupro di Joy ed il presidio fuori dal tribunale di Milano, anche un presidio a Londra. Il presidio è stato organizzato da femministe e lesbiche, migranti e non. organizzato da lesbiche e femministe migranti e non

Intervista a due compagne sul presidio e sul loro lavoro a fianco delle donne e lesbiche deportate.

 

 

Processo per lo stupro di Joy

Data di trasmissione

Si è svolto oggi pomeriggio presso il tribunale di Milano l'incidente probatorio per il processo di Joy contro il suo aguzzino Vittorio Addesso, in cui Joy ed Hellen hanno testimoniato contro l'ispettore capo di polizia del Cie di Milano di via Corelli.

Fuori dal tribunale, compagne e compagni sono stati caricati quando hanno aperto lo striscione "Nei Cie la polizia stupra" ed hanno tentato un blocco stradale.

 

Aggiornamenti dai Cie di Modena e Bologna

Data di trasmissione

da: http://noinonsiamocomplici.noblogs.org

 

Aggiornamenti dai Cie di Modena e Bologna - Altre violenze poliziesche contro donne immigrate

 

Najoua, la donna tunisina che nei giorni scorsi si era cucita la bocca nel Cie di Bologna riuscendo a rompere l'isolamento e ad attirare l'attenzione della stampa, è stata rilasciata ieri ma senza alcun permesso di soggiorno.

 

Intanto è stata fissata la visita specialistica per Joy, guarda caso il 9 giugno, cioè dopo l'incidente probatorio.

 

E a Joy è ispirato il dialogo teatrale che Alessandra Magrini (Attrice Contro) e Militant A degli Assalti Frontali presenteranno oggi a Roma durante l'assedio sonoro al Ministero dell'interno.

 

Ricordiamo il presidio che si terrà l'8 giugno dalle 14.30 a Milano, sotto il tribunale, contro i Cie e le deportazioni e in solidarietà con Joy ed Hellen che proprio quel giorno si troveranno faccia a faccia con l'ispettore capo del Cie di via Corelli Vittorio Addesso. Il quale non è affatto una "mela marcia", ma lo specchio di pratiche di abuso sessuale consolidate e ben occultate nei confronti delle donne immigrate da parte di uomini delle forze dell'ordine. Come dimostrano anche i poliziotti Adriano C. e Marco T. che, nella questura di Chiavari, forti della loro divisa e del loro potere violentavano prostitute immigrate sotto la minaccia di farle espellerle.

 

 

Fuori e dentro i Cie

Data di trasmissione

 
Nella puntata di venerdì 7 maggio 2010:
 
Protesta contro i Cie durante la messa di domenica scorsa nel Duomo di Modena.
 
Per l'8 giugno è fissata l'audizione di Joy al tribunale di Milano.
 
Torino: ennesimo tentativo di evasione dal Cie di corso Brunelleschi e pestaggio di un prigioniero.
 
Soprusi da parte dei carabinieri nei confronti di un gruppo di ragazze rom alla stazione di Padova. Mentre i lavoratori di Trenitalia protestano contro un modulo che li invita a identificare i passeggeri di origine rom.
 
Milano, 5 maggio: alcuni uomini sengalesi si sono opposti al rimpatrio e sono stati riportati nel Cie di via Corelli. Resoconto del processo iniziato oggi a Busto Arsizio.
 
Un tentativo di fuga dal Cie di Trapani si è concluso con l'arresto e il rito per direttissima di due prigionieri. Mentre dal Cie di Gradisca d'Isonzo (Gorizia) una trentina di reclusi hanno tentato la fuga e in nove hanno trovato la via della libertà.
 
Corrispondenza con gli antirazzisti torinesi dall'aeroporto di Torino Caselle, dove è in corso la deportazione di Falloul, il recluso marocchino che aveva denunciato i pestaggi avvenuti la settimana scorsa nel Cie di Corso Brunelleschi.

 

Ascolta la corrispondenza

 

Leggi il volantino distribuito

 

Infine, presentazione della settimana di mobilitazione cittadina contro i Cie che si svolgerà a Roma dal 21 al 29 maggio prossimi.