macerata

Macerata: la situazione in città

Data di trasmissione
Durata 14m 37s

Parliamo con un compagno dalla piazza che ci racconta la situazione: un corteo già molto grande benché alcuni pullman manchino ancora all'appello. Smentiamo le voci su una città terrorizzata, assediata, con misure d'emergenza: la voce delle scuole chiuse è dovuta semplicemente ad esigenze logistiche in una città di poche decine di migliaia di abitanti che ospiterà un corteo grandissimo.

Il corteo non è ancora partito

Macerata: tutti gli interventi dal corteo

Data di trasmissione

Il concentramento inizia a riempirsi, breve corrispondenza con un compagno del CSA Sisma, di Macerata, per commentare la situazione in città e le posizioni delle realtà più istituzionali.

Seconda: parliamo con una compagna partita da Roma

Terza: interventi dalla piazza

 

Riflessioni su femminicidio e colonialismo

Data di trasmissione
Durata 20m 55s

Da via Teano a Macerata, i fascisti cercano di fare un uso strumentale del femminicidio, usandolo in senso razzista e colonialista come giustificazione di un razzismo diffuso.

Ne parliamo con una compagna di Non una di meno Marche in viaggio verso Macerata per il corteo di oggi, ribadendo l'importanza di una presa di parola femminista contro questi rigurgiti fascisti.

Aggiornamenti da Macerata. Sabato corteo ore 14.30 Stazione centrale

Data di trasmissione
Durata 4m 25s
Aggiornamenti da Macerta rispetto al corteo di Sabato. Nella corrispondenza con i compagni che stanno organizzando il corteo, si commenta la decisione da parte delle segreterie nazionali Anpi, Anci, Cgil e Libera di revocare il corteo nonostante non fosse stato organizzato esclusivamente da queste organizzazioni. Intanto, da tutta Italia ci si prepara a partire per il corteo.