Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Il mondo contemporaneo tra controllo, utopia e distopia

Data di trasmissione

Presentiamo insieme all'autrice Elisabetta Di Minico il libro "Il futuro in bilico. Il mondo contemporaneo tra controllo, utopia e distopia" (Meltemi 2018)

Playlist della trasmissione:

Kraftwerk - Radioaktivitat
Rage Against the Machine - Bullet in the Head
A Perfect Circle - Imagine
Pearl Jam - Do the Evolution

Armi non letali e proposta di riforma del TSO (trattamento sanitario obbligatorio)

Data di trasmissione
1 anno ago

Nella prima parte dell'intervento approfondiamo la crescente introduzione di armi non letali in dotazione alle forze dell'ordine e all'esercito in Italia.
Nella seconda parte dell'audio partiamo dall'uccisione di Jefferson Tomalà per raccontare la proposta di riforma del trattamento sanitario obbligatorio e la blindatura che ne deriverebbe, riguardo la possibilità di sottrarvisi.
Buon ascolto

Durata 1h 18m 28s

contro l'abominio della istituzione carceraria.

Data di trasmissione
1 anno 6 mesi ago

contro l'abominio della istituzione carceraria.
abnorme escrescenza della modernità, il carcere può solo essere detestato, stigmatizzato, odiato. eppure il carcere, i suoi riflessi, la sua pervasiva tentacolarità, entra, che lo vogliamo o no, nelle nostre vite di tutti i giorni. abbiamo imparato a coesistere con la sua mostruosità. l'abbiamo accettata, normalizzata, introiettata.


utilizziamo il verbo nella prima parte della trx. ne parliamo con salvatore, che da anni cura  la "la conta" trasmissione contro il carcere di ror. (min. 10.13 / 36.41)

Ad un anno dall'attentato a Bruxelles

Data di trasmissione

Ad un anno dall'attentato a Bruxelles, parliamo con un compagno che vive lì e ci racconta la situazione: repressione fortissima, soprattutto nei confronti dei migranti. La notizia dell'attentato a Londra ha innalzato ulteriormente i livelli di sicurezza "antiterrorismo" e soffia su un fuoco in cui è forte il ruolo dei partiti nazionalisti.

Durata 11m 35s

Milano - assemblea di donne contro le politiche di controllo

 

Milano, assemblea di donne il 4 maggio “Per riprenderci il tempo della vita e lo spazio della città” – ce ne parla una compagna del collettivo Leventicinqueundici: l'intento è quello di esplorare i nessi fra le politiche di controllo che hanno consentito il nascere di Centri di identificazione ed espulsione, dove rinchiudere donne e uomini migranti bollati come “illegali”, e  ciò che  limita e ingabbia le nostre vite di cittadine cosiddette “legali”.