Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Pavia, gli antifascisti respingono il presidio di Casapound in centro città

Ieri sera a Pavia, decine di antifascisti sono scesi in piazza per contrastare il presidio di Casapound in centro città in memoria delle vittime delle foibe. Gli attivisti hanno organizzato l'iniziativa antifascista considerando il presidio fascista una provocazione vera e propria dopo l'attentato ai danni di 4 ragazzi a Macerata. Come è avvenuto a Macerata in quese ore, anche a Pavia, le istituzioni hanno legittimato la presenza delle organizzazioni di estrema destra concedendogli una piazza pubblica.

Nonostante i divieti della Questura, la Pavia antirazzista scende in piazza contro le aggressioni

Nonostante i divieti della Questura, antirazzisti e antirazziste hanno manifestato oggi a Pavia, dopo la vile aggressione di matrice razzista (25 contro 5) di sabato scorso di cui abbiamo dato notizia ieri. Aggiornamento ore 21.32: #Pavia, #nazi raggiunti dagli #antifascisti prendono cintolate anche se protetti dalla polizia.
Durata 6m 26s

Riprendiamo il filo della monnezza

Data di trasmissione
2 anni 1 mese ago

Prima trasmissione del nuovo ciclo del 2017 di Impatto, facciamo un riepilogo della situazione "roghi degli impianti di trattamento rifiuti" per quel che riguarda la Lombardia con ben 7 roghi in 7 mesi. Nella stessa parentesi ricaviamo un piccolo spazio per commentare una notizia di trattamento rifiuti criminale dalla Calabria con annessi fanghi tossici tramutati in fertilizzante. Chiudiamo con il quadro impietoso del trattamento dei rifiuti nel Lazio ed in particolare nella provincia di Roma con qualche notizia ed una corrispondenza dai Castelli Romani.

Durata 1h 4m 1s

Rete campagne in lotta (Foggia); Licenziati FIAT (Napoli); H&M (logistica, Pavia)

Data di trasmissione
3 anni 3 mesi ago

   

241° puntata: corrispondenza con un compagno della “Rete Campagne in lotta” sulle mobilitazioni fatte nel mese di Agosto dai lavoratori (braccianti) delle campagne pugliesi, avvenute in particolare nella provincia foggiana, contro il grave sfruttamento che persiste nel lavoro agricolo. Inoltre con il compagno si è ricordato anche della mobilitazione dei “Licenziati della Fiat di Pomigliano” che continuano a rivendicare il reintegro in fabbrica contro il loro licenziamento politico e contro il modello Marchionne.