Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Terremoto L'Aquila: per il Tribunale ci fu condotta incauta

Data di trasmissione

Nel 2016 la Cassazione per il processo alla Grandi Rischi condonnò a 2 anni di reclusione per omicidio colposo e lesioni l'ex vice capo dipartimento della Protezione civile, Bernardo De Bernardinis. Nella sentenza della Cassazione si legge che si è trattato di una "scorretta condotta informativa" e una "comunicazione di contenuto inopportunamente e scorrettamente tranquillizzante", ha finito per indurre "taluni destinatari all'abbandono di consuetudini di comportamento autoprotettivo rivelatosi fatale". Cioè la protezione civile tranquillizzò ragazzi e ragazze dello studentato de L'Aquila che quindi anche se con molte scosse ancora attive, rientrarono a dormire nelle stanze dove poi in 24 persero la vita il 6 aprile del 2009.

Il 23 ottobre scorso invece il Tribunale Civile del L'Aquila ha così sentenziato "è fondata l'eccezione di concorso di colpa delle vittime - si legge a pagina 16 della sentenza firmata dalla giudice Monica Croci, costituendo obiettivamente una condotta incauta quella di trattenersi a dormire nonostante il notorio verificarsi di due scosse nella serata del 5 aprile e poco dopo la mezzanotte del 6 aprile". Così il Tribunale, ha riconosciuto una corresponsabilità delle vittime ricorrenti pari al 30% perché ha ritenuto siano stati imprudenti a non uscire dopo la seconda scossa (ci furono due forti scosse, una verso le 23 e una verso l'una di notte, prima di quella devastante delle 3.32); ha condannato i Ministeri dell'Interno e delle Infrastrutture (15% responsabilità ciascuno) e le eredi del costruttore (40% di responsabilità), mentre ha respinto le domande nei confronti del Comune.

Sentiamo una voce da L'Aquila.

Terremoto Irpinia 40 anni fa

Data di trasmissione

Con alcuni compagni e compagne ripercorriamo la solidarietà che Radiondarossa dimostrò nei confronti delle terre dell'Irpiania terremotata, in particolare portando aiuti e costruendo una mensa a Sant'Andrea di Conza. L'esperienza finì dopo un mese quando i carabinieri obbligaroni i compagni e le compagne a lasciare il paese con fogli di via immediati.

Terremoto, 4 anni fa il sisma nel Centro Italia tra retorica di stato e ricostruzione mancata.

Data di trasmissione

Il 24 Agosto scorso è stato il quarto anniversario del terremoto in centro Italia. In collegamento con una compagna di Arquata del Tronto - uno dei paesi che più è stato colpito dal sisma insieme ad Amatrice - facciamo il punto sulla situazione attuale in quelle aree e sulla ricostruzione mancata.

Discussione aperta con terra/Terra

Data di trasmissione

Dalla garanzia partecipata alla situazione mercati contadini romani.

una chiacchiera di introduzione sul prossimo appuntamento di Genuino Clandestino a Parma capitale della cultura 2020 e introduzione al convegno "il nocciolo nelle Marche" su post-terremoto tra noccioleti e pac fasulle.

Voci dalla piazza di Genova

Data di trasmissione

Questa mattina alcune migliaia di abitanti della Valpolcevera e della città di Genova hanno manifestato contro l'isolamento che subiscono i quartieri di Certosa, Bolzaneto, Pontedecimo e i comuni dell'alta Valpolcevera dopo il crollo del ponte Morandi del 14 Agosto. La piazza, senza bandiere di partiti o sindacati, chiede 'Strade, lavoro e sanità' come si può leggere da uno degli striscioni.