Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Qualche nota su Salvini al salone del libro di Torino

Il Salone del libro di Torino, una delle più importanti fiere dell'editoria del mondo, che si apre la prossima settimana ospiterà la presentazione del libro-intervista del ministro dell'interno e leader della lega Matteo Salvini, pubblicato da una casa editrice vicina a Casa Pound, Altaforte, guidata da quel Francesco Polacchi già noto alle cronache per il suo ruolo nei disordini avvenuti a piazza Navona nel 2008 e per una denuncia per tentato omicidio rimediata in Sardegna nel 2007 (qui cronache e a

Fra trono e altare, vol.II

Data di trasmissione
3 mesi ago

Messe da parte le suggestioni celtiche e neopagane, Salvini tenta di usare il cristianesimo, ma non il cattolicesimo, come collante nazionalista, sulla falsariga di quanto si sta tentando di fare anche altrove, dall'America all'Europa dell'est. Come reagisce la chiesa cattolica, istituzione universale per eccellenza? Proseguono i nostri ragionamenti su trono e altare

TAV: a che punto siamo?

Data di trasmissione

Venerdì il ministro Salvini ha fatto una visita mediatica al cantiere del Tav, fermo da mesi. Non è mancato lo stuolo di giornalisti e poliziotti, che hanno caricato il presidio dei notav presente per contestare la visita di Salvini. Nel frattempo continua il dibattito pubblico sull'opera, e più in generale sul tema delle grandi opere. Insieme ad una compagna del movimento No tav abbiamo parlato della contestazione di Venerdì e di come dalla Valsusa vedono i prossimi mesi di battaglia sul tema delle grandi opere.

Durata 12m 42s

I sì TAV e la fratellanza fra i popoli

Data di trasmissione
7 mesi ago

Apriamo leggendo il manifesto del Coordinamento contro l'inceneritore d'Albano sull'assoluzione di Cerroni e la chiamata di un'assemblea pubblica per parlare dell'argomento per Mercoledì 28 Novembre prossimo.
Sempre rimanendo sul tema Cerroni passiamo a parlare del TMB abusivo a Guidonia che resta sequestrato, m pronto a entrare in attività in caso il supremo tornasse a dettare legge nella Regione Lazio.

L'algoritmo Sovrano

Data di trasmissione
7 mesi 2 settimane ago

Nella puntata del 4 novembre 2018 si continua a parlare di comunicazione digitale introducendo il testo L'algoritmo sovrano - Metamorfosi identitarie e rischi totalitari nella società artificiale di Renato Curcio, edito da Sensibili alle Foglie.

Roma: ennesimo annuncio di sgomberi e sciacallaggio politico su Desirèe

Data di trasmissione

Approfondimento con Paolo, dei Movimenti per il Diritto all'Abitare, sull'ennesimo annuncio di sgomberi delle occupazioni da parte del governo Lega-M5S e della giunta Raggi in seguito all'episodio dello stupro e omicidio di Desirèe a San Lorenzo.

Elezioni europee: annunciato asse xenofobo Salvini-Le Pen

Data di trasmissione

Approfondimento con Guido Caldiron, giornalista ed esperto di estrema destra in Europa, sull'annuncio di Salvini-Le Pen della formazione del "Fronte per la Libertà", asse xenofobo per le elezioni europee del prossimo maggio 2019.

La lobby delle armi sempre più potente

Data di trasmissione

Da venerdì 14 settembre in Italia diventa meno restrittiva la normativa sulle armi. E non c’è bisogno di avvisare la famiglia che in casa ci sono le armi. La Gazzetta Ufficiale, infatti, ha pubblicato il decreto legislativo 104 dello scorso 10 agosto, che recepisce, prima nazione a farlo, la direttiva europea 853/2017 (che modifica la precedente direttiva Ue 477/1991) rendendo meno restrittiva la normativa sul possesso di armi legalmente detenute.

Cosa si agita nell'estrema destra?

Data di trasmissione

Da Chemnitz all'Ungheria, cosa si agita all'estrema destra.

Dal vertice Orban/Salvini al pogrom della scorsa settimana nella cittadina sassone, l'estrema destra tra similitudini e differenze.

Ne parliamo con Guido Caldiron, giornalista che studia da molti anni le nuove (e vecchie) destre, nonché collaboratore de il manifesto.

Durata 30m 1s

Bologna antirazzista: Salvini non passa!

La Bologna antirazzista e antifascista non si lega! 

La Questura bolognese ha negato "per motivi di ordine pubblico" la piazza a Salvini. A piazza Verdi occupata non si passa!

Respinta la provocazione del leader fascio-leghista.

 

Ascolta la corrispondenza con un compagno del Collettivo Universitario Autonomo di Bologna.