Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

87.9FM: 30euro l'anno: lanciamo la campagna di radioabbonamento 30x1000

Referendum in canton Ticino: chi è il frontaliero di chi?

Tanta indignazione in Italia per l'esito del referendum popolare in canton Ticino che prevede l'istituzione di una sorta di "preferenza nazionale" nei confronti dei lavoratori svizzeri, contrapposti a quelli frontalieri. Toni e temi che spesso sentiamo da questa parte delle Alpi, senza che ne seguano espressioni di altrettanta indignazione. Ne parliamo con una compagna del collettivo Scintilla di Lugano, che ci racconta come e perchè è stato indetto il referendum e quale sia l'effettiva situazione dei diritti del lavoro nella Confederazione.

Migranti a Como: la situazione al confine italo-svizzero

Cosa sta succedendo a Como, al confine italo-svizzero?

 

Almeno 500 migranti sono ammassati alla stazione FS di Como San Giovanni. Molti di loro cercano di varcare il confine ma la Svizzera ha chiuso la frontiera e dnque i migranti vengono respinti e per loro sono pronte nuove deportazioni (destinazione Taranto). Diversa la composizione etnica dei migranti: uomini, donne e minori da Nigeria, Senegal, Etiopia, Somalia, Ghana, addirittura un ragazzo palestinese.

 

 

 

Solidarietà con Nekane, gli aggiornamenti dalla Svizzera

Continua la pressione per impedire l'estradizione di Nekane Txapartegi, rifugiata basca in Svizzera su cui pende una richiesta da parte della magistratura spagnola.

Un membro del collegio difensivo di Nekane ci racconta gli ultimi aggiornamenti sulla sua vicenda, anche alla luce dell'annullamento, la settimana scorsa, da parte del tribunale supremo spagnolo, di una condanna inflitta ad un militante basco a causa di una denuncia di tortura non presa in considerazione da parte delle autorità.

Un caso basco in Svizzera, Nekane Txapartegi

Ai nostri microfoni uno degli avvocati che curano la difesa di Nekane Txapartegi, militante basca rifugiata in Svizzera su cui pende una richiesta di estradizione da parte dello Stato spagnolo.

 

Nekane Txapartegi, giornalista basca e militante della sinistra indipendentista, ex consigliera comunale della città di Asteasu, è stata arrestata dalle autorità svizzere e incarcerata a Zurigo l’8 aprile 2016, a seguito di una domanda di estradizione depositata dallo Stato spagnolo.