Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Deportazione in corso a Malpensa

Una direttiva del ministero dell'interno vuole "rimpatriare" (verso un paese che quasi non conosce) un compagno che da anni vive e lotta a Bologna.

Ne parliamo con un compagno dal presidio a Malpensa.

Aggiornamento: il compagno non è stato più deportato verso la Nigeria, ma rinchiuso nel CPR di Bari.

Inaugurato il rifugio autogestito ad Oulx

Data di trasmissione

Il 9 dicembre è stato occupata nei paraggi di Oulx una casa cantoniera abbandonata da molti anni per farne un punto sicuro per i migranti in viaggio verso la frontiera francese, dove riposarsi e incontrare solidali.

Dopo una settimana di lavori il rifugio è stato inaugurato ieri e invita tutti a passarli a trovare e ad organizzare raccolte di guanti, stivali, sciarpe e cappelli

Lavoro gratuito obbligatorio: dai migranti a tutti gli sfruttati

Data di trasmissione
1 anno 3 mesi ago

In collegamento con un compagno parliamo del lavoro gratuito obbligatorio a cui sono sottoposte le persone costrette nel circuito dell'accoglienza e di come questo dispositivo di disciplinamento abbia permeato il sistema scolastico e carcerario.

Confine alpino del Monginevro: la campagna in solidarietà con Eleonora, Theo e Bastien

Data di trasmissione
1 anno 6 mesi ago

In corrispondenza con una compagna del rifugio autogestito "Chez Jesus" parliamo ancora della giornata del 22 aprile, della situazione in frontiera e della campagna "Defend solidarity - smash the borders" in solidarietà con la compagna e i compagni in carcere.
Al termine della manifestazione Eleonora, Theo e Bastien sono stati arrestati e portati nel carcere di Marsiglia con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in banda organizzata.

IL 22 APRILE SU QUEI SENTIERI C’ERAVAMO TUTTE E TUTTI!

Durata 26m 26s

12 dicembre iniziative contro le stragi in Libia

Data di trasmissione
1 anno 11 mesi ago

Con una compagna in corrispondenza parliamo del percorso di lotta nato dall'assemblea in solidarietà ai processati per la manifestazione al Brennero.

Nell’anniversario della strage di piazza Fontana la volontà è di rompere il silenzio nelle varie città su respingimenti, campi di concentramento, torture e compravendita di schiavi in Libia, cioè sulla natura assassina della politica del governo italiano e sul ruolo dell’ENI.

Daspo urbano e repressione delle persone trans, eternormativià e violenza del decoro

Data di trasmissione
2 anni 3 mesi ago

A partire dal caso dei daspo a Naoli contro donne trans e dell'omicidio di Vincenzo, attivista gay campano, una riflessione con una compagna di Napoli e Loredana Rossi dell'associazione trans Napoli su decoro, repressione, eteronormatività, famiglia e controllo.