Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Proteste in Iran: a chi conviene una crisi a Teheran?

Data di trasmissione
Le proteste in Iran contro la corruzione e il carovita sembrano essere giunte al capolinea. Il capo dei Pasdaran - le "Guardie della Rivoluzione" -, il generale Mohammad Ali Jafari, ha annunciato ufficialmente "la fine della sedizione". Il generale, che risponde direttamente all'ayatollah Ali Khamenei, si è detto sicuro che le rivolte non continueranno (fonte RaiNews).
Durata 24m 45s

Aggiornamenti sul Medio Oriente con Davide Grasso

Corrispondenza con Davide Grasso, autore del libro Hevalen, edizione Alegre, su Medio Oriente. Passando dal libro pubblicato da Davide e la sua esperienza come combattente delle YPG, alcuni chiarimenti e un quadro generale riguardo la Siria del Nord, fino alle ultime notizie relative allo spostamento dell'ambasciata statunitense a Gerusalemme e il tentativo del "sultano" Erdogan di acquisire un ruolo da protagonista in questa storia.

Gerusalemme non è la capitale di Israele. Tensione nel mondo arabo

Con Alberto Negri, giornalista e inviato de "Il Sole 24 Ore", ci aggiorniamo sulla geopolitica del Medio Oriente.

Come interpretare il trasferimento dell'ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme? Netanyahu e i sionisti ringraziano, mentre l'Arabia Saudita tace, in cambio avrà via libera per continuare la strage in Yemen e far guerra all'Iran.

Scenari geopolitici dal Medio Oriente

Come avverrà la dispersione dell'ISIS, sconfitto in alcune zone del Medio Oriente? Qui un recente articolo di Negri sul tema.

Quali sono i nuovi scenari? Cosa ci dice la recente crisi del Libano?

Ne parliamo con Alberto Negri de "Il Sole 24 Ore".

 

[estratto da Vengo anch'io]

Durata 26m 40s

Siria del Nord: agiornamenti dal fronte di Afrin e da quello di Raqqa, ruolo della Turchia e attacchi al Confederalismo Democratico

Aggiornamento con una compagna dell'Ufficio di Informazione del Kurdistan in Italia sulla situazione nella Siria del Nord, dal fronte di Afrin e da quello di Raqqa, il ruolo della Turchia, gli attacchi al Confederalismo Democratico, il processo ad alcuni attivitsti in Belgio ed il corteo nazionale del 7 ottobre a Milano

Israele-Palestina: 50 anni fa iniziava la Guerra dei sei giorni

Il 5 giugno 1967 iniziava la Guerra dei sei giorni (5-10 giugno) tra Israele e forze arabe pro-Palestina.

Facciamo un'analisi della congiuntura dell'epoca e odierna con Vincenzo Miliucci, compagno internazionalista.

Intanto un'indiscrezione del New York Times (leggi qui)conferma che Israele avrebbe usato la bomba atomica nel Sinai per dissuadere l'Egitto di Nasser e imporre l'intervento della comunità internazionale.

Scenari e prospettive dal Medio Oriente: discussione con Alberto Negri e Marco Santopadre

Cosa succede in Siria e come leggere l'avvento di Donald Trump nella geopolitica del Medio Oriente? Qual è la situazione in Kurdistan?

 

Ne parliamo al telefono con Alberto Negri, corrispondente per il "Sole24Ore", e in studio con Marco Santopadre, giornalista di Contropiano.

 

[estratto da Vengo anch'io]

Durata 55m 51s