Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

L'Osservatore Romano nella Grande Guerra (1914-1918)

Data di trasmissione
Durata 38m 44s

Come si mosse l'Osservatore Romano durante gli anni della Prima guerra mondiale?

 

Ne discutiamo con Elisiana Fratocchi, giovane dottoranda in "Storia del giornalismo" alla Sapienza - Università di Roma.

Il quotidiano ufficioso del papa si mosse con discrezione e imparzialità, ribadendo la voce "pacifista" di papa Benedetto XV. Negli anni della guerra il quotidiano tuttavia si modificò, dando largo spazio alla rassegna stampa internazionale. Se il papa rimaneva su posizioni "pacifiste" (a parole), i cappellani militari venivano spediti al fronte per fare proselitismo e normalizzare gli eventuali casi di diserzione (si veda, in questo senso, la figura del frate Agostino Gemelli). Inoltre erano chiare, seppur non formalizzate, le simpatie asburgiche del papato che invece era ancora impaurita dalla Francia repubblicana, considerata figlia del giacobinismo anti-clericale.

La nostra relatrice spiega anche come la stampa cattolica italiana divenne violentemente interventista.

 

Questa puntata si pone in continuità con gli approfondimenti che Radio Onda Rossa sta dedicando al Centenario della Grande Guerra. Clicca qui per riascoltare il primo speciale: www.ondarossa.info/redazionali/grande-guerra-1915-2015-storia-e-storie

 

Durata: 38 minuti.

Rassegna stampa vaticana (04.01.2016)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

La puntata si apre con due corrispondenze:

 

- nella prima, una redattrice di Misna (http://www.misna.org/) ci spiega cosa è successo all'agenzia di stampa internazionale dei missionari. La testata, ormai di fatto chiusa con i redattori licenziati, ha svolto un ruolo prezioso nel fornire notizie di prima mano dai diversi "Sud del mondo". Durata: 9 minuti ca;



- nella seconda corrispondenza Luca Kocci, giornalista di Adista e collaboratore de "il manifesto", ci spiega cosa sta succedendo al periodico di "informazione e cultura d'ispirazione cristiana" Il Regno. Qui, a differenza dell'agenzia Misna, i dehoniani che editano la rivista hanno ritirato i licenziamenti nonostante, come ci spiega Kocci, l'accordo è piuttosto articolato. Durata: 9 minuti ca.
Sull'argomento cfr. l'articolo uscito su Adista: http://www.adista.it/articolo/55819

 

Infine, a chiudere la rassegna stampa vaticana, l'importante accordo tra Vaticano e Palestina, l'inchiesta sui cattolici al tempo di papa Francesco e le polemiche seguite alla bestemmia andata in diretta su Rai1 la notte di Capodanno.

 

A chiudere, come sempre, le clericalate del mese.

 

Rassegna stampa vaticana (30.11.2015)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

La rassegna stampa vaticana di oggi si concentra sul viaggio di papa Bergoglio in Africa. Le scelte geostratgiche del Vaticano sono chiare: spostare la propria influenza dal "centro" (Roma) alle "periferie", cercando di mantenere la propria influenza geopolitica.

Se il papa da una parte denuncia a Nairobi la corruzione che "c'è anche in Vaticano",  dall'altra continua il processo della magistratura vaticana ai due giornalisti italiani, Nuzzi e Fittipaldi. Il reato contestato è ancora fumoso. Federico Tulli fa notare su "Cronache Laiche" che "c'è quacosa che non torna, riguardo le priorità, nell'agenda del cosiddetto papa rivoluzionario" se da una parte si processano celermente due cittadini italiani accusati di un non ben specificato reato e dall'altra si lascia impunito e senza processo mons. Wesolowsky, accusato di pedofilia. Evidentemente ci sono due piani diversi: il "reato d'opinione" vale più dell'accusa di pedofilia. Attenderemo il giudizio universale.

Basta un articolo del Fatto quotidiano per dare il benservito morale al mons. Negri, tra i fondatori di Comunione e Liberazione. Il prelato avrebbe detto che "la Madonna dovrebbe fare il miracolo come aveva fatto con l'altro", riferendosi a Bergoglio.

Il Giubileo romano è alle porte e l'Unipol raggiunge l'accordo con il Vaticano per l'assistenza sanitaria.

Anche l'Ordine Francescano coinvolto in speculazioni finanziarie (parliamo di circa 50 milioni di euro).

Infine, si registra anche un attacco di terrorismo cristiano negli USA.

 

Ecco le segnalazioni de "La messa è finita":

 

- Il viaggio del Papa in Kenya visto dalla stampa internazionale, "Osservatore Romano", 26.11.2015, http://www.osservatoreromano.va/it/news/grandi-speranze

Le reazioni della stampa internazionale sul viaggio del papa in Africa.

 

- F. Tulli, #iostoconFittipaldieNuzzi: c'era una volta la rivoluzione di Bergoglio, "Cronache Laiche", 26.11.2015,

http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=81863&typeb=0&

E' lecito pensare che c'è qualcosa che non torna, riguardo le priorità, nell'agenda del cosiddetto "papa rivoluzionario"?

 

- E. Fittipaldi, La mia giornata surreale alla sbarra nel tribunale del Papa, "la Repubblica", 25.11.2015,

http://www.repubblica.it/vaticano/2015/11/25/news/la_mia_giornata_surreale_alla_sbarra_nel_tribunale_del_papa-128099205/

Il racconto dell'imputato Fittipaldi al processo della magistratura vaticana.

 

- A. D'anna, Una risata seppellirà i corvi, "ItaliaOggi", 28.11.2015, http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2039702&codiciTestate=1&sez=giornali

Articolo ironico e tagliente sulle intercettazioni tra Chaouqui e mons. Balda.

 

- R. Plantera, Tra faide e miseria il via al Giubileo, "il manifesto", 28.11.2015, http://ilmanifesto.info/tra-faide-e-miseria-il-via-al-giubileo/

Bambini malnutriti, migranti in fuga da guerre, torture e spose-bambine: ecco cos'è l'Africa oggi.

 

- B. Borruso, Cl rottama così i suoi vescovi, "ItaliaOggi", 28.11.2015,

http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2039698&codiciTestate=1&sez=hgiornali&testo=&titolo=Cl%20rottama%20cos%C3%AC%20i%20suoi%20vescovi

 

- C. Marroni, "Noi nel Giubileo per il sociale". Unipol: accordo con il Vaticano per il Giubileo, "Sole24Ore", 22.11.2015, http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-11-22/noi-giubileo-il-sociale-081516.shtml?uuid=ACOUlCfB

UnipolSai fa concorrenza allo Stato italiano nella fornitura di assistenza sanitaria ai pellegrini che arriveranno a Roma.

 

- R. Carcano, Scuola pubblica: le premesse per un nuovo assalto?, "Adista Segni Nuovi", 5.12.2015, http://www.adista.it/articolo/55712

In arrivo ulteriori fondi per le scuole paritarie. E la Ministra Giannini è complice!

 

- E. Franceschini, Quei monaci che inventarono il Re Artù, "la Repubblica", 25.11.2015, http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2015/11/25/quei-monaci-che-inventarono-il-mito-di-re-artu34.html?ref=search

Se Artù sia stato un re o un capocaln, se si chiamasse proprio così, se sia veramente esistito e in che periodo, è e rimarrà sempre un mistero.

 

- A. Massari, Ordine francescano e speculazioni finanziarie: investiti 50 milioni in resort e hotel di lusso in Africa e in Medio Oriente, "Il Fatto Quotidiano", 26.11.2015, http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/11/26/ordine-francescano-e-speculazioni-finanziarie-investiti-50-milioni-in-resort-e-hotel-di-lusso-in-africa-e-in-medio-oriente/2254213/

Le vie del Signore sono infinite... anche quelle dei soldi!

 

 

 

Rassegna stampa vaticana (23.11.2015)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

Quali sono state le reazioni della Chiesa cattolica dopo gli attentati del terrorismo islamico?

Sempre più vicina l'apertura del Giubileo; mercoledì il papa sarà in Africa per celebrarne l'apertura (cfr. la puntata precedente: http://www.ondarossa.info/newstrasmissioni/rassegna-stampa-vaticana-16112015).

Il giornalista del gruppo editoriale L'Espresso, Fittipaldi, risponde alle accuse della magistratura vaticana e denuncia l'attacco alla libera informazione.

Ci occupiamo anche delle nefandezze delle suore in Italia.

 

Ecco le segnalazioni de "La messa è finita":

 

- M. Matzuzzi, La Chiesa alla prova della "dottrina sul terrorismo", "Il Foglio", 17.11.2015, http://www.ilfoglio.it/chiesa/2015/11/17/la-chiesa-alla-prova-della-dottrina-sul-terrorismo___1-v-135083-rubriche_c742.htm

Le parole del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, sono analizzate da Daniele Menozzi, storico della Chiesa. La Chiesa persegue la sua "ambiguità" sostenendo, de facto, la "dottrina della guerra giusta" e il famigerato "scontro di civiltà".

 

- D. Cacopardo, Resta incomprensibile il Papa, "ItaliaOggi", 21.11.2015, http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2037794&codiciTestate=1

Il Giubileo potrebbe rivelarsi una "sciagura" per lo stesso papa.

 

- Ragazzino si buttò dalla finestra, assolta la suora-preside, "Resto del Carlino", 20.11.2015, http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/ragazzino-volo-finestra-suora-assolta-1.1502664

Assolta in appello una suora dall'accusa di lesioni colpose per non aver impedito ad uno studente di 13 anni, convocato in presidenza per il possesso di un pacchetto di sigarette, di salire sulla finestra e di gettarsi nel vuoto.

 

- Chiesti nove anni per suora accusata di abusi su ragazza che si suicidò, "Corriere Adriatico", 17.11.2015, http://www.corriereadriatico.it/ATTUALITA/suor_maria_angela_fare_condanna_9_anni_abusi_minori_suicidio/notizie/1685554.shtml

La suora ha stuprato e violentato una ragazza che poi si è suicidata. La congregazione delle Figlie di Maria Ausiliatrice (Busto Arsizio, VA) difende ovviamente la suora.

 

- Bergamo, rubano le monetine in Chiesa: suora fa arrestare tre ragazzini, "la Repubblica", 21.11.2015, http://milano.repubblica.it/cronaca/2015/11/21/news/bergamo_tre_ragazzi_sorpresi_da_una_suora_mentre_rubano_le_elemosina_in_chiesa-127861478/

Solidaritetà militante, liberi subito!

 

- P. Del Vecchio, Perché la Chiesa discrimina le donne, "Secolo XIX", 22.11.2015,

Un'intervista alla religiosa catalana Teresa Forcades che parla a ruota libera: dalla teologia della liberazione femminista alle questioni socio-economiche, passando per una critica alla categoria dei vescovi.

 

- "Presepiamoci" in ogni scuola. Così si difendono i nostri valori, "La Nazione", 17.11.2015, http://www.lanazione.it/presepe-parigi-scuola-1.1492967

A proposito di carta stampata, ecco la campagna confessionale del quotidiano fiorientino. Alla faccia della pluralità religiosa!

 

Rassegna stampa vaticana (16.11.2015)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

I due giornalisti Nuzzi e Fittipaldi, autori delle recenti inchieste su Vatileaks 2, sono stati denunciati dalla Gendarmeria vaticana (la contemporanea Inquisizione) per "concorso in reato di divulgazione di notizie e documenti riservati". Quando arrivano le querele e le denunce di solito significa che l'inchiesta è efficace.

Nuovo scandalo di un prelato: a finire sotto inchiesta è l'ex abate di Montecassino, storica abbazia laziale. Dom (appellativo per gli abati) Pietro Vittorelli è accusato di essersi appropriato di fondi dell'abbazia fino a mezzo milione di euro. Come ha usato questi soldi? Hotel di lusso, viaggi, droghe. Al confronto Bertone è un santo (anche se forse per la santità i suoi seguaci dovranno pagare laute mazzette).

Dal 25 al 30 novembre papa Bergoglio sarà in Africa (Kenya, Uganda e Centrafrica).

Infine, capitolo cultura: Bauman rilancia la sua ammirazione per papa Francesco.

 

Ecco le segnalazioni de "La messa è finita":

 

- V. Gigante, La Chiesa di Francesco tra scandali e timide riforme. Intervista a Emiliano Fittipaldi, "Micromega-online", http://temi.repubblica.it/micromega-online/la-chiesa-di-francesco-tra-s…

Tutto quello che questo nuovo "Vatileaks" sta portando alla luce non riguarda pratiche del passato, ma comportameti tuttora in atto all'interno del Vaticano.

Fittipaldi è autore deel libro-inchiesta "Avarizia" (Feltrinelli 2015).

 

- G. Petrucci, Papa Francesco in Africa: la speranza oltre guerra, terrorismo e corruzione, "Adista", 13.11.2015, http://www.adista.it/articolo/55667

Uno sguardo sui prossimi viaggi di papa Bergoglio.

 

- F. Grignetti, L'ex abate di Montecassino che teneva per sé i soldi destinati ai poveri, "La Stampa", 12.11.2015, https://www.lastampa.it/2015/11/12/italia/cronache/lex-abate-di-montecassino-che-teneva-per-s-i-soldi-destinati-ai-poveri-CCvPF8sWGJTFze6wIJ2G0N/premium.html

Altro che beneficienza e misericordia, non c'è più religione!

 

- F. Sansa, Il costruttore e gli affari nella Roma di Bertone, "Il Fatto Quotidiano", 10.11.2015,

Chi è l'uomo che sta dietro i "miracoli" di Bertone? Un profilo di Gianantonio Bandera.

 

- V. Spinelli, Stop al permesso di lavoro a chi entra in Italia per motivi religiosi, "Avvenire", 12.11.2015 (disponibile su www.avvenire.it ma impossibile caricare il link)

Quando i permessi di soggiorno vengono dati con l'intermediazion del clero.

 

- L. Fazzini, Bauman, la speranza della Buona notizia, "Avvenire", 12.11.2015, http://www.avvenire.it/Cultura/Pagine/BAUMAN-.aspx

Il noto sociologo Bauman svela la sua passione giovanile per la figura di Cristo e rilancia la sua ammirazione per papa Francesco.

 

- D. Fertilio, Il nuovo conformismo, "Osservatore Romano", 7.11.2015, http://www.osservatoreromano.va/it/news/il-bisogno-di-una-stampella

"Io e lei", pellicola di Maria Sole Tognazzi con due attrici nei panni di una coppia lesbica, si becca una scomunica da parte dell'organo papale.

Più che una recensione, un ammonimento pretesco.

 

Rassegna stampa vaticana n. 2 (26.X.2015)

Data di trasmissione
La messa è finita - rassegna stampa vaticana (ogni lunedì dalle 10.30 alle 11)

 

 

La rassegna stampa di oggi sarà inevitabilmente incentrata sulla relatio finalis presentata da papa Bergoglio al Sinodo dei vescovi, che ha chiuso i lavori sabato sera. Sul nostro tavolo ci sono anche articoli sulla scuola: come abbiamo visto nella puntata precedente la secolarizzazione avanza e quindi l'ora di religione cattolica è sempre più disertata dagli alunni italiani. Inoltre la crisi colpisce anche le scuole cattoliche che lasciano così oltre 5mila professori senza lavoro. 

Si avvicina sempre di più l'apertura del Giubileo e il direttore de l'Unità non trova di meglio da fare che dialogare col Mons. Fisichella; d'altronde la (nuova) testata fondata da Gramsci (sic!) ci aveva già stupito, a partire dal suo primo numero, con la pubblicazione a puntate dell'ultima enciclica di papa Francesco.

Dagli esteri, un articolo dell'ex ministro, nonché storico della Chiesa cattolica, Andrea Riccardi che ci parla dell'islam indonesiano.

Infine, a chiudere, lo scambio epistolare tra Alzetta (detto "Tarzan") e Bergoglio, tra preghiere "movimentiste" e critiche della stampa conservatrice.

 

Ecco le segnalazioni de "La messa è finita":

 

- A. Giovagnoli, Il partito del passato, "la Repubblica", 13.10.2015, http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2015/10/13/il-partito-del-passato28.html

Un editoriale un po' datato di uno storico del cattolicesimo politico; è utile però per inquadrare, con elementi preliminari, il Sinodo che si è chiuso sabato sera; se Giovagnoli è la voce "progressista", per una voce critica e più conservatrice che analizza le due grandi visioni teologiche del Sinodo, si veda G. Ferrara, La battaglia nella chiesa di Francesco, "Il Foglio", 20.10.2015, http://www.ilfoglio.it/chiesa/2015/10/20/la-battaglia-nella-chiesa-di-francesco___1-v-134036-rubriche_c104.htm;

 

- E. Scalfari, Conservatori e temporalisti lo frenano ma Francesco non si fermerà, "la Repubblica", 25.10.2015, http://www.repubblica.it/politica/2015/10/25/news/conservatori_e_temporalisti_lo_frenano_ma_francesco_non_si_fermera_-125834299/;

Poteva mancare il tedioso editoriale della domenica di Scalfari sul suo amichetto Bergoglio? No, di certo. Eccolo qui, a sproloquaire sul Sinodo.

 

-  E. D'Angelis, Questo Giubileo "è la scelta coraggiosa di Francesco", "l'Unità", 22.10.2015,

http://www.unita.tv/interviste/fisichella-questo-giubileo-e-la-scelta-coraggiosa-di-francesco/

Il direttore dell'Unità intervista, con molta compiacenza, il cardinale Fisichella; citando l'ultima enciclica di Bergoglio, D'Angelis afferma che "si resta colpiti dalla forza con la quale la chiesa entra sui temi politici". Ecco, appunto. L'intervista è solo l'ennesima marchetta per un Giubileo di cui in pochi a Roma sentono la necessità.

 

- T. De Giorgio, L'ora di religione in aule semivuote: "Ma è vietato unire le classi", "la Repubblica", 20.10.2015, http://www.repubblica.it/scuola/2015/10/20/news/l_ora_di_religione_in_aule_semivuote_ma_e_vietato_unire_le_classi_-125463096/;

C. Ossola, Storia delle religioni, una risposta al deserto, "Il Sole24Ore", 21.10.2015, http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2015-10-21/storia-religioni-risposta-deserto-080146.shtml?uuid=ACIhcSKB;

E. Micucci, La crisi colpisce le scuole cattoliche. Oltre 5mila prof hanno perso il lavoro, "Italia Oggi", 20.10.2015, http://www.italiaoggi.it/giornali/preview_giornali.asp?id=2028656&codiciTestate=1&sez=professionisti&testo=&titolo=La%20crisi%20colpisce%20le%20scuole%20cattoliche%20Oltre%205%20mila%20prof%20hanno%20perso%20lavoro;

Tre articoli connessi tra loro e che riguardano il mondo scolastico. Da Nord a Sud aumenta il numero degli studenti che rifiutano l'insegnamento confessionale; Carlo Ossola, critico letteraio, propone con garbo ed equilibrio linguistico la sostituzione dell'insegnamento della religione cattolica con una più plurale "storia delle religioni"; infine, su "Italia Oggi" si analizza il rapporto della CEI: in un anno 12mila iscritti in meno alle scuole cattoliche. Rispetto all'anno scolastico 2013-2014 "si registra la chiusura di 191 scuole, equamente ripartita tra tutti gli ordini".

 

- B. D'Oria, "Omosessuali come necrofili", opuscolo choc in parrocchia, "Secolo XIX", 21.10.2015,

http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2015/10/21/ARRmTkOG-omosessuali_parrocchia_necrofili.shtml;

Il giornalino parrocchiale scrive che "l'omosessualità [è] oggettivamente un'aberrazione come la cleptomania, l'esibizionismo, la necrofilia, la pedofilia, etc [...]", ma il parroco non ne sa nulla. A quanto pare, come scrive l'articolista, "il giornalino della parrocchia viene redatto e stampato a sua insaputa".

 

- A. Riccardi, Ma c'è anche l'islam indonesiano, "Sette - Corriere della Sera", 23.10.2015, pubblicato in http://www.riccardiandrea.it/2015/10/ma-ce-anche-lislamindonesiano-unanalisi.html;

Secondo Riccardi l'Indonesia, il più grande Paese musulmano del mondo, "dimostra che radicalismo e fanatismo non sono l'unica faccia di questa religione".

 

- S. Novelli, Ecco cosa accade se il Vaticano "scivola", "Il Tempo", 21.10.2015, 

http://www.iltempo.it/roma-capitale/cronaca/2015/10/21/ecco-cosa-accade-se-il-vaticano-scivola-1.1470408;

Tra i tanti articoli usciti sulla corrispondenza tra Alzetta (Action) e papa Bergoglio segnaliamo questa nota de "Il Tempo", che oltre a criticare il carteggio, si distingue per una serie di falsità (che non stupiscono data la testata): dov'era l'articolista quando le FdO caricavano e distruggevano con gli idranti il semaforo che feriva una manifestante? No, la versione de "Il Tempo" è la seguente: il papa che risponde ad Alzetta è un "incoraggiamento a proseguire" le proteste sociali e si addossa ad un "folto gruppo di appartenenti al movimento per la casa - la maggior parte extracomunitari - " la messa a fuoco della città, "danneggiando semafori e dando vita a una guerriglia fortunatamente sedata senza gravi feriti".