Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Alluvione Livorno: le responsabilità ma anche la solidarietà

Una compagna ci racconta la storia di Livorno a livello di speculazioni e devastazioni territoriali. Della noncuranza del sindaco Nogarin che incurante dell'allarma arncione, è andato a dormire dalle 22 alle 7 di mattina. Le accuse vanno anche alle precendeti amministrazioni Pd e alla cementificazione selvaggia, nonchè al vaticano che proprio sulla collinetta del santuario di Montenero ha devastato la vegetazione in occasione del Giubileo2000. Non ultima la decisione del sindaco Nogarin di sgomberare degli orti autogestiti per l'ennesima speculazione del cemento.

Durata 28m 31s
Durata 22m 14s

Dal PD nascono opere nocive e asfalto, dal presidio "No inceneritore-No aero" nascono i fior!

Per il Partito Democratico sono "abusivi" gli abitanti che difendono il Parco e la salute, loro vorrebbero asfaltare e avvelenare il territorio. Oggi, lunedì 22 maggio, ci sarà un'assemblea al presidio, mentre martedì 23 maggio appuntamento in Consiglio Comunale a Sesto per rispondere al PD.

Ripercorriamo la storia del movimento NoInc-NoAero con un attivista di Piana contro le nocività.

 

Aggiornamenti dalla Puglia sulle mobilitazioni NO TAP

Corrispondenza con un'attivista No Tap durante le mobilitazione in Salento contro il cantiere delle grande opera. Aggiornamenti sulle giornate di contestazione e di lotta. Commento sulla posizione di Michele Emiliano, presidente della regione Puglia e candidato alla segreteria del Partito Democratico.

Renzi a Torino per la chiusura della campagna elettorale

Si stanno concludendo nelle città le campagne elettorali per le elezioni amministrative, e il Partito Democratico scomoda il premier Matteo Renzi per un'ultima uscita mediatica dei suoi candidati sindaco.

A Torino le realtà sociali in lotta, gli studenti, i precari e i disoccupati, gli occupanti e gli sfrattati hanno lanciato un presidio per andare a portare la loro voce sotto al palazzo dove si terrà l'incontro con la presenza del premier e di Fassino, per ribadire che Renzi a Torino come in tutta Italia non è il benvenuto.

 

Roma città ribelle e mai domata?

Data di trasmissione
3 anni 2 mesi ago

Sono riprese le trasmissioni di "Vengo anch'io" in onda come sempre alle 11.00 di ogni domenica. Il nuovo ciclo di trasmissioni si occuperà in particolar modo dei problemi della città di Roma e di come questi vengono affrontati dai movimenti e dai partiti istituzionali, anche in vista delle prossime elezioni.
Quest'oggi abbiamo parlato dello stato di crisi del PD romano attraverso la testimonianza di un simpatizzante deluso. 

Durata 1h 55m 19s

Lo Stato del PD? Dal rapporto Barca alle lotte sulla Tiburtina

Data di trasmissione

Partendo dal Rapporto Barca sulle sedi del Partito Democratico a Roma, stilato sulla spinta dello scandalo di Mafia Capitale, si tenta di tratteggiare una descrizione dello stato a livello territoriale del partito che in questo momento governa su tutti i livelli questo paese. Proseguendo un ragionamento iniziato negli scorsi lunedì, dove la redazione di Radio Onda Rossa sta cercando di ragionare sulle trasformazioni della governance capitolina e del PD.

Bologna: Atlantide R-esiste!

Collegamento dalla colazione resistente che ogni mattina si tiene dopo l'avviso di sgombero della scorsa settimana.

 

Qui trovate tutte le iniziative e i comunicati di Atlantide:

http://atlantideresiste.noblogs.org/

 

Qui il comunicato in merito delle Cagne sciolte di Roma:

http://cagnesciolte.noblogs.org/2015/10/08/daje-forte-atlantide/

Torino, arresti al primo maggio

Sentiamo una compagna di radio blackout riguardo gli arresti al corteo per il primo maggio a Torino.

 

Alcuni fermi, uno (Marco, redattore di Radio Blackout) confermato con l'accusa di aver colpito con un bastone un ispettore della Digos.

 

Domani udienza dal GIP.

 

Durata: 4min 50secondi, ma inizia dopo 47 secondi

Como: il sindaco impedisce conferenza sui lager in Italia

Sabato pomeriggio la locale sezione dell’Anpi di Como e l’Istituto di Storia contemporanea “Pier Amato Perretta” avevano organizzato un incontro pubblico con la storica Alessandra Kersevan all’interno della sala delle conferenze della Circoscrizione 1. L’incontro mirava a ricordare che “Tra il 1941 e l’8 settembre del 1943, il regime fascista e l’esercito italiano misero in atto un sistema di campi di concentramento in cui furono internati decine di migliaia di jugoslavi: donne, uomini, vecchi, bambini, rastrellati nei villaggi bruciati con i lanciafiamme.

Durata 3m 51s