Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !Ascolta lo Straming di ROR !Ascolta lo stream MP3

Simonetta Crisci da Parigi per la prima giornata del Tribunale dei Popoli sulle violazioni di Erdogan

Si è svolta oggi la prima udienza del Tribunale dei Popoli riguardo le violazioni dei diritti umani da parte della Turchia di Erdogan sulle popolazioni civili di tante città del Kurdistan al confine con la Siria. Dieci ore di testimonianze anche telefoniche e il racconto di situazioni che in queste ore ci ricordano anche da quanto tempo si resiste a questa guerra.

Il comune di Roma vuole chudere il centro culturale Ararat

Martedì 21 febbraio (ore 12) è indetta una conferenza stampa - in piazza del Campidoglio - per impedire la chiusura del centro culturale kurdo Ararat.

Il centro Ararat ha sempre pagato le quote concordate con il Comune di Roma. Si tratta quindi di una decisione unilaterale che avviene a fronte di reiterate richieste di incontri per l'individuazione di una soluzione condivisa.

 

Milano: libertà per Ocalan. parte il corteo

Parte a Milano la manifestazione per la libertà di Ocalan e di tutti e tutte i prigionieri e le prigioniere politiche.

Ascoltiamo i primi interventi dal camion.

 

Breve diretta con l'intervento conclusivo dal corteo di Dilek Ocalan, nipote di Ocalan e parlamentare dell'HDP.

Newroz 2013: una corrispondenza dal Kurdistan

Una corrispondenza da una delegazione italiana che si trova in Kurdistan. Per domani si prevedono milioni di persone a festeggiare il capodanno curdo. Domani i dirigenti curdi riferiranno anche delle trattative in corso tra Ocalan e il governo turco. I curdi si aspettanno addirittura una pace e un'amnistia. I colloqui vengono dopo che lo scorso anno i combattenti curdi sono riusciti a fermare una grossa offensiva dell'esercito turco.

 

Info sui festeggiamenti a Roma

http://ita.babelmed.net/agenda/52-italia/13143-newroz-2013-il-capodanno-kurdo-a-roma.html

 

Durata 3m 27s

Bambine e bambini detenuti, il caso curdo

L'avvocato Simonetta Crisci e la presidentessa dell'associazione "un ponte per", alla vigilia di un convegno internazionale sulla detenzione dei minori che si tiene a Roma, ci parlano delle loro esperienze a confronto con la realtà curda e quella palestinese