Ascolta lo streaming di Radio Onda Rossa !

Università la Sapienza

Due iniziative contro l'inceneritore di ACEA

Data di trasmissione
Durata 58m 1s

Tramite due corrispondenze parliamo delle iniziative contro il disastroso progetto di l'inceneritore di ACEA,
la prima all'Università La Sapienza il 13 Febbraio 2024 alle ore 16:00 nell'aula Bovet del dipartimento di fisiologia, organizzato dal collettivo Ecoresistente.
La seconda è il corteo contro l'inceneritore che si terrà ad Albano Sabato 23 Febbraio alle ore 15:00.

Aggiornamenti su Alfredo Cospito e le prossime mobilitazione

Data di trasmissione

Diamo alcuni aggiornamenti riguardo la condizione di Alfredo Cospito e commentiamo la situazione con il suo l'Avvocato. In ballo, il primo dicembre, c'è molto di più che la vita di Cospito. Rompere il silenzio, la cappa che ha sorretto il 41bis, sembra sempre più difficile. Martedì ore 16 a La Sapienza ci sarà un incontro pubblico in cui si cercherà, ancora, di infrangere questo vetro protettivo dell'inumanità democratica. 

Interverranno: 

AVV. Caterina Calia la quale ha seguito 3BR in 41bis. 

 

AVV. Flavio Rossi Albertini, legale di Alfredo Cospito attualmente in 41bis 

 

Intervento di 'pagine contro la tortura' 

 

Nicoletta dosio da remoto. 

 

Alleghiamo comunicato del presidio per il 1/12

 

 

FUORI ALFREDO DAL 41 BIS

Giovedì 1° dicembre 2022 ore 9.30

PRESIDIO AL TRIBUNALE DI SORVEGLIANZA A ROMA

 

Il 1° Dicembre si svolgerà l’udienza del riesame sul provvedimento di applicazione del regime detentivo 41bis per i prossimi quattro anni all’anarchico Alfredo Cospito.

Alfredo, trasferito dal circuito di Alta sicurezza 2, è stato rinchiuso nel carcere di Bancali a Sassari in regime 41 bis dal 5 maggio e contro questo provvedimento ha intrapreso uno sciopero della fame ad oltranza dal 20 ottobre.

Nel frattempo Juan Sorroche, Ivan Alocco e Anna Beniamino si sono unitx allo sciopero della fame da altre carceri e il sostegno alla lotta è arrivato da numerosi prigionieri rivoluzionari.

È passato più di un mese ed è sempre più urgente rispondere con la solidarietà.

 

L’udienza nei confronti di Alfredo si svolgerà presso il tribunale di sorveglianza di Roma che ha competenza esclusiva per le decisioni sui reclami avverso i provvedimenti applicativi del regime di 41 bis per qualsiasi persona detenuta.

 

Negli anni le procure sono passate da varie inchieste antiterrorismo, con tutto il seguito di mediaticità e propaganda degli organi di stampa e di stato, al facile inserimento dei reati associativi, per poi arrivare all’oscura ombra del 41bis.

Un regime di tortura che rappresenta una minaccia e un pericolo che riguarda tutte e tutti.

Sappiamo infatti che la repressione si muove su più livelli: non solo quello punitivo della pena inflitta per il reato contestato, ma anche quello preventivo, di monito, per chiunque pensi possibile ribellarsi, e quello vendicativo, volto a debellare l’idea rivoluzionaria e di lotta in generale.

 

Alfredo ha sempre contribuito al dibattito con scritti pubblici e ha continuato l’attività di editoria anarchica anche dal carcere. Proprio questa è stata ritenuta dagli inquirenti “istigatoria” del movimento anarchico, descritto come una organizzazione formale con ruoli e gerarchie.

Quindi, la logica del 41bis di recidere i contatti con la presunta “associazione” di appartenenza esterna viene messa in pratica vietando, nell’isolamento totale, rapporti epistolari con chiunque, la socialità e perfino letture di quotidiani, libri e riviste, anche di movimento.

L’obiettivo è l’annientamento di un prigioniero rivoluzionario.

Al punto che, al giorno d’oggi, non è possibile conoscere la dichiarazione con cui Alfredo spiegava le ragioni dello sciopero della fame perché, durante il processo in videoconferenza, il giudice ha tolto l’audio al microfono.

 

Vogliamo fermare questa spirale repressiva. È la lotta di Alfredo in sciopero della fame che sta rischiando la sua vita, è quella di Juan, Ivan e Anna ed è la nostra lotta.

 

PER CHI HA A CUORE LA VITA DI ALFREDO, JUAN, IVAN E ANNA

Giovedì 1 dicembre ore 9.30 presidio al Tribunale di sorveglianza in via Triboniano 5 (nei pressi di piazza Cavour).

FUORI ALFREDO DAL 41 BIS

CONTRO IL CARCERE E LA SOCIETÀ CHE NE HA BISOGNO

 

anarchiche e anarchici

 

Nuove occupazioni e mobilitazioni degli studenti medi

Data di trasmissione
Durata 1h 20m

In questa prima puntata dall'inizio della scuola nel 2022 abbiamo parlato delle nuove regole sulle quarantene che ci hanno accolto al nostro rientro in classe e delle mobilitazioni che ripartono in tutta Italia, da Napoli a Monterotondo (con l'occupazione del liceo Catullo) e Milano (con l'occupazione del liceo Manzoni). Abbiamo avuto modo di intervistare proprio una studentessa del Collettivo Politico Manzoni che ci ha parlato dei motivi della loro protesta. 

In seguito abbiamo presentato il nascente "Movimento la Lupa" che si sta creando qui a Roma e che proprio ieri ha fatto un'azione simbolica sotto il MIUR per protestare contro le modalità di questo rientro e la mancanza di cambiamenti strutturali nelle nostre scuole.

Infine una compagna dell'Università La Sapienza ci ha descritto le nuove modalità con cui gli studenti sosterranno gli esami di questa sessione invernale.

1919-2019: a cento anni dalla rivoluzione spartachista

Data di trasmissione

MERCOLEDì 30 GENNAIO 2019, ORE 15.30
Facoltà di Lettere e Filosofia AULA 4
Città Universitaria, Sapienza - Università di Roma Piazzale Aldo Moro, 5

GENNAIO 1919: ROSA LUXEMBURG, KARL LIEBKNECHT, LA RIVOLUZIONE SPARTACHISTA E LA SUA SCONFITTA
 

Sulla scia della rivoluzione tedesca del novembre 1918, il 5 gennaio 1919 scoppia la rivoluzione Spartachista in Germania. Pochi giorni dopo il governo socialdemocratico reprime nel sangue la rivoluzione con l’aiuto dei Freikorps (futuri aderenti alle SA naziste). Durante la repressione vengono assassinati Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht, massimi esponenti della Lega di Spartaco e del neonato Partito comunista (DKP) di Germania.


INCONTRO PUBBLICO E DIBATTITO

100 ANNI DOPO NE PARLIAMO PER RIANNODARE I FILI DELLA STORIA E DEL MOVIMENTO RIVOLUZIONARIO INTERNAZIONALE. PER POTER TRASFORMARE LA REALTÀ CHE CI CIRCONDA DOBBIAMO IMPARARE DALLE ESPERIENZE DEL PASSATO.

Sguardi dal Messico: tra zapatismo e movimenti sociali

Data di trasmissione
Durata 10m 57s
Giovedì 28 aprile, ore 18, al 3Serrande Occupato (Sapienza, piazzale Aldo Moro, 5) ci sarà un'iniziativa sul Messico:
 
Sguardi sul Messico: tra zapatismo e movimenti sociali (qui ulteriori info: https://www.facebook.com/events/256322298046530/)
Il Messico che resiste. Voci da una terra in cui non ci si rassegna, dove immaginare un mondo che include altri mondi è una reale pratica quotidana.
 
---> ore 18: proiezione di Cielito Rebelde "Voci del Messico resistente"; a seguire dibattito con gli autori e gli attivisti del Nodo Solidale.
A seguire: aperitivo messico & dj set messicano a cura de El Pinche Perro.
 
Un compagno ci presenta l'iniziativa e le attività del collettivo Nodo Solidale.

Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa (IV puntata)

Data di trasmissione
Durata 59m 1s

Quarta puntata della trasmissione "Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa 87.900" a cura del collettivo Sapienza Clandestina.

 

Sommario della trasmissione:

 

- Report della contestazione al Rettore uscente Frati all'Università di Roma "La Sapienza" (30/10/2014).

 

- Corrispondenza con un compagno di Napoli della Mensa Occupata in vista della contestazione a Renzi (Bagnoli).

 

- Scambio dei test alla specialistica del corso di laurea in Medicina.

 

Durata: 60 minuti.

Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa (III puntata)

Data di trasmissione
Durata 54m 1s

Terza puntata della trasmissione "Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa 87.900" a cura del collettivo Sapienza Clandestina.

 

Sommario della trasmissione:

 

- Avvicendamento tra i Magnifici Rettori dell’Università degli studi “La Sapienza” di Roma: analisi e prospettive di lotta.

 

- Riflessioni sul precariato all'interno dell'università (specialmente sul ruolo dei ricercatori).

 

- Aggiornamenti dal Messico.

 

- Diritto allo studio e diritto all'abitare per gli studenti e le studentesse: collegamento col Collettivo Universitario Autonomo di Pisa sulla situazione e lo stato delle lotte a Pisa.

 

- Aggiornamento sulle lotte a Roma e appuntamenti.

 

Durata: 54 minuti.

Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa (II puntata)

Data di trasmissione
Durata 57m

Seconda puntata della trasmissione "Sapienza Clandestina su Radio Onda Rossa 87.900" a cura del collettivo Sapienza Clandestina.

 

Sommario della trasmissione: 

 

- Corrispondenza con Francesco, studente del collettivo “Sapienza Clandestina” che ci parla della giornata di lotta del 16 ottobre e del lavoro politico della nuova occupazione Tre Serrande Occupato (sito tra le facoltà di Farmacologia e Medicina Legale, all’interno della Città Universitaria).

 

- Collegamento con la Radio InfoAut di Bologna che si occupa di università e saperi.

 

- Condiserazioni generali sulle lotte e appuntamenti.

 

Durata totale: 57 minuti.